I cani randagi blu a causa di una fabbrica chimica

Perché così blu? Questa è la domanda che gli abitanti di Dzerzhinsk, in Russia, avranno iniziato a chiedersi quando in questi giorni è stato avvistato un gruppo di cani blu brillante vicino a una fabbrica chimica chiusa.

Non si tratterebbe di una bufala e a quanto pare neppure di uno stupido scherzo

Le foto sono state pubblicate per la prima volta da Alekseї Ganine su Vkontakte (VK) una piattaforma di social media russa, suscitando confusione, preoccupazione e ironia degli utenti.

Non si tratta di fake e neppure di uno stupido scherzo come successo recentemente in India e in altri luoghi del mondo.

Secondo le prime indiscrezioni sarebbe il risultato degli scarti chimici di un impianto ormai in stato di abbandono e presente in quella zona.

La diffusione delle foto sui social, naturalmente ha reso il caso virale e questo ha portato alla luce il problema e allertato le autorità che hanno purtroppo dovuto catturare tutti gli esemplari per le analisi del caso.

Cani ignoti dalla Russia – approfondimento

A confermare l’esistenza (e la chiusura) della fabbrica è stato Andrey Mislivets, il curatore fallimentare, che al Daily Mail non ha escluso che i cani russi e  randagi possano essersi avventurati nei magazzini, dove potrebbero ancora esserci sostanze chimiche tra cui il solfato di rame.

La strana colorazione degli animali sarebbe dunque attribuita a alcune sostanze chimiche che potrebbero essere ancora presenti nella fabbrica ormai abbandonata.

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Dogsportal Redazione
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: