Bovaro del Bernese: un amico per tutta la famiglia

Negli ultimi anni molte famiglie si sono avvicinate all’idea di avere come compagno di vita un Bovaro del Bernese.

Un cane socievole , adattabile e sensibile, adatto alla vita in famiglia.

Il Bovaro del Bernese è una delle quattro razze di bovari svizzeri

Della storia di questa razza iniziamo ad avere testimonianze certe intorno al XIX secolo.

Nato come ausiliario dei contadini in una regione nel cantone di Berna.

Senza ancora un nome di proprio per la razza, per identificarlo veniva chiamato Durrbachler, per la ragione di Durrbach da cui proveniva questo tipo di cane.

Bovari del bernese che trainano un carretto

Il bernese era un conduttore del bestiame negli alpeggi, guardiano della casa e usato per il traino dei carretti del latte, era un cane molto rustico, come ci riportano alcuni documenti di inizio ‘900.

Sappiamo anche che intorno al 1870 questa razza ha rischiato l’estinzione, per la predilezione di cani di razze straniere da parte dei contadini.

Grazie a Franz Schertenleib che nel 1982 cominciò ad appassionarsi alla razza , ad allevarla e a scrivere la prima definizione dello standard del Bovaro del Bernese, portò questa razza a un notevole ripopolamento.

Nel 1907 nasce il primo club di razza in Svizzera, che porterà al cambiamento del nome con cui era conosciuto fino a quel momento, in Berner Sennenhund (italianizzato con Bovaro del Bernese).

L’incrocio casuale tra un Bernese e un Terranova, avvenuto e documentato negli anni ’50 ha portato un miglioramento sia morfologico che caratteriale alla razza, che conserva ancora adesso.

Aspetto generale

Cane d’utilità a pelo lungo, tricolore, potente, agile, armonioso, ben proporzionato, con arti robusti e la cui taglia è superiore alla media.

Morfologia

La testa deve essere potente, bilanciata ma non troppo massiccia.

Il collo forte e muscolato.

La schiena deve salda, dritta e livellata.

Torace largo e profondo, che raggiunga i gomiti, l’avampetto deve essere ben sviluppato.

La coda deve essere lunga almeno fino ai garretti.

Il piede corto e tondeggiante.

Colorazione e taglia

La taglia dipende dal sesso, i maschi al garrese possono essere alti dai 64 ai 70 cm, le femmine dai 58 ai 66 cm .

Il pelo deve essere lucido e folto, il più possibile liscio.

La colorazione è tricolore, bianco,nero e marrone.

Patologie della razza e alimentazione

Il Bovaro del Bernese ha diverse patologie di razza, che possono essere ereditarie: mielopatia degenerativa, displasia di anca e gomito.

Per questo motivo si consiglia di richiedere sempre in allevamento tutte le certificazioni ufficiali per la salute del proprio amico.

Questa razza potrebbe mostrare qualche intolleranza alimentare, ma dipende dal soggetto e in tale caso si consiglia sempre di rivolgersi al veterinario.

In allevamento usciamo le crocchette, per comodità, ma si può avviare anche una dieta casalinga o la Barf, ma si consiglia sempre la supervisione del proprio veterinario se si vuole cominciare una di queste diete.

Carattere del Bernese

Come scritto nell’introduzione, il Bovaro del Bernese è molto socievole, estremamente adattabile alle più diverse situazioni e anche molto sensibile.

Ha bisogno di contatto umano e di essere partecipe alla vita della famiglia, per questo sconsigliato per una vita di solo cortile.

Fantastico compagno di avventure per i più piccoli, che si troveranno a condividere le loro giornate con un cane attivo e giocherellone.

Il Bernese sa essere anche un buon compagno in alcuni sport cinofili, ricordandoci sempre il fatto che è un cane di taglia grande, particolarmente pesante, quindi agile rispetto alla sua corporatura.

Bovaro del Bernese durante un allenamento di agility

In questi anni ci siamo anche avvicinati allo sheepdog, uno sport cinofilo che comporta la conduzione e il controllo del gregge da parte del cane e del suo conduttore.

Un modo per tornare alle “origini” di questa razza.

Bovaro del Bernese in allenamento su gregge.

Gestione del cucciolo

In tutte le razze è importante conoscere la gestione del cucciolo, ma per il Bovaro Del Bernese, in maniera particolare.

Il cucciolo che arriva a casa è un orsetto meraviglioso, che vorremmo far vedere ad amici e parenti, nello stesso momento in cui arriva a casa.

Meglio evitare, il cucciolo sta vivendo un cambiamento radicale.

Diverse persone, diverso ambiente e soprattutto da solo, senza madre e fratelli.

Bisogna dare il tempo necessario al nuovo arrivato di ambientarsi, di conoscere i componenti della famiglia e abituarsi alla routine.

Allevamento Vardamak
www.vardamakkennel.com

Altri consigli sono riguardo alla crescita del cucciolo di Bernese.

Come tutte le taglie giganti, anche il Bernese è soggetto alla displasia di anche e gomiti, per questo, durante la crescita bisogna evitare il più possibile che il cucciolo faccia scale, salti da muretti o dal bagagliaio della macchina e corra in maniera esagerata, sforzando eccessivamente le articolazioni.

Anche il peso è importante per le ossa. Un cucciolo pesante non aiuta il movimento e può andare a intaccare lo sviluppo di articolazioni e ossa.

Durante la crescita consigliamo sempre di essere seguiti mese per mese dal proprio veterinario o allevatore, così da chiedere consigli e sapere se il percorso che state seguendo è adatto per il vostro cucciolo.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: