Cause, sintomi e rimedi per un cane nervoso

I sintomi del cane nervoso – Le cause del nervosismo del cane – I rimedi per un cane agitato

Qualunque persona che vive con cane in casa si preoccuperebbe se vedesse qualcosa che non va in lui. Vogliamo sempre che il nostro amico a quattro zampe stia in ottima salute. Purtroppo, però, non è sempre così e allora bisogna fare i conti con dei problemi di salute che affliggono il cane.

Fra le principali criticità che possono riguardare la salute del cane c’è lo stato di irrequietezza e di nervosismo che potrebbe caratterizzare il comportamento dell’animale. 

Proprio come per ciascuno di noi, anche i cani hanno un carattere che li distingue e una loro personalità ben precisa. Alcuni sono più giocosi, altri più calmi, altri ancora maggiormente iperattivi. Tuttavia, quando si verifica un evento o si protrae una situazione che il cane non gradisce, esso tende a innervosirsi. Chiaramente, il cane che per sua natura è irrequieto, tenderà a manifestare il nervosismo ancora di più, ma anche i cani che di norma sono tranquilli, dopo un po’, cominceranno ad agitarsi oltre misura.

Non sempre il proprietario è in grado di riconoscere tale situazione e di affrontarla nel modo corretto. Eppure, è fondamentale agire nel minor tempo possibile onde evitare che il prolungarsi dello stato di irrequietezza possa condurre a problemi di salute più gravi. Grazie a questo articolo andremo a scoprire quali sono le cause del nervosismo nel cane, i sintomi più comuni e i rimedi da mettere in pratica.

I sintomi del cane nervoso

Come accennato in precedenza, quando il cane è agitato si manifestano in esso dei comportamenti che normalmente non si verificherebbero. Per questo motivo, osservare costantemente il proprio amico fidato è fondamentale per accorgersi se esso è irrequieto.

Dunque, un cane è nervoso se:

  • abbaia più del solito, piange e ringhia. 
  • non si ferma un attimo e agita di continuo la coda.
  • fa i bisogni in casa anche se è stato educato diversamente.
  • ha uno sguardo fisso e rigido, con il bianco degli occhi che è predominante.
  • non guarda il proprietario ma volge lo sguardo altrove e sbatte ossessivamente le palpebre.
  • respira affannosamente oppure lo fa in modo lento fino a sembrare di trattenere il respiro.
  • tira le orecchie all’indietro o le tiene dritte.
  • dà la zampa per cercare l’attenzione del padrone e lo segue ovunque va.
  • digrigna i denti.
  • rizza i propri peli.
  • non ha molto appetito ma, al contrario, beve molto.
  • trema.
  • sbava e si lecca.
  • mantiene una postura rannicchiata e di difesa e non risponde agli ordini di muoversi.
  • monta le persone o gli altri animali.

Alcuni di questi comportamenti potrebbero rappresentare un segnale di allerta per la salute del cane e, perciò sempre importante sempre escludere problemi di questo genere con una visita dal nostro medico veterinario e in particolare da un medico veterinario esperto in comportamento.

Le cause del nervosismo del cane

I problemi di salute sono tra le cause più frequenti dell’insorgere dell’agitazione nel cane. Infatti, se l’animale sente dolore in una parte del suo corpo o ha altre criticità, potrebbe reagire aumentando il suo livello di nervosismo. Lo può fare sia a casa sia quando è fuori ed è più esposto a stimoli esterni.

Spesso, si tende a definire un cane come “cattivo” senza considerare il fatto che i suoi comportamenti sono influenzati da problemi di salute.

Se, come abbiamo scritto prima, i cani sono simili alle persone più di quanto si pensi, dei cambiamenti nelle abitudini di questi animali potrebbero dare vita a uno stato di irrequietezza. Il cambio di abitazione, l’arrivo di una nuova persona a casa, un viaggio sono alcuni degli eventi che possono scatenare il nervosismo del cane, specie animale che ama le routine.

Dal momento che i cani sono degli animali estremamente intelligenti, essi sono in grado di capire quando una visita dal veterinario si sta avvicinando. Ovviamente, per il nostro amico a quattro zampe non si tratta di un’esperienza divertente e, perciò, il cane può reagire con nervosismo e irrequietezza.

In occasioni di feste o altri eventi in cui i rumori sono presenti, i cani possono patire questi suoni e agitarsi molto. Anche suoni come sirene, allarmi e così via possono provocare nell’animale un senso di irrequietezza e nervosismo. Ciò è dovuto all’apparato uditivo sensibile che i cani possiedono.

L’incontro con altri animali è una tipica situazione che può far innervosire il cane. Allo stesso modo, il contatto con le persone rappresenta una possibile fonte di irrequietezza per il nostro amico fedele.

E’ importante ricordare che il cane ha bisogno di consumare energie nel corso della giornata e di stare all’aria aperta. Non far uscire per giorni il proprio cane e lasciarlo dentro l’abitazione causerà in lui notevole nervosismo e stress.

I rimedi per un cane agitato

Una volta che si è venuti a conoscenza della causa del nervosismo sarà più facile tranquillizzare il cane e renderlo meno nervoso, andando a eliminare ciò che lo rende irrequieto. Sebbene ciò sia vero, in talune circostanze l’animale sembra agitarsi in maniera improvvisa e senza un apparente motivo. Oppure, il cane, per diversi giorni il cane, può sembrare nervoso senza che se ne possa individuare la causa. In questi casi è bene optare per i rimedi che riportiamo di seguito.

Fare lunghe camminate

Accarezzare il cane

Il modo più efficace per calmare un cane nervoso consiste nel portarlo fuori  casa e fargli fare una lunga passeggiata. Come scritto in precedenza, se l’animale accumula dell’energia e non la brucia con dell’attività, tenderà a essere irrequieto. Il consiglio è quello di seguire il suo ritmo nella camminata e lasciarlo libero di annusare ciò che vuole, sempre nel rispetto di ciò che ci circonda, stando attenti a non ritrovarsi in situazioni che potrebbero causare ulteriore stress nell’animale.

Comportati in modo pacato

Per trasmettere tranquillità e far sentire il cane protetto e al sicuro, si deve accarezzare il proprio amico a quattro zampe. Questo semplice gesto lo aiuterà a sentirsi più rilassato e a diventare meno nervoso. In particolare, quando il cane si comporta bene, è giusto accarezzarlo partendo dalla testa per poi proseguire lungo tutto il corpo. Inoltre, ciò aiuterà a cementare il rapporto con il vostro cane. Proprio come per gli umani, certe volte, una carezza è in grado di risolvere molte cose.

Il cane tende a essere influenzato dal comportamento del proprio padrone. Essere pacati nei modi, parlare a voce bassa, guardarlo con dolcezza sono degli accorgimenti che trasmetteranno tranquillità al cane e abbasseranno il livello di irrequietezza. Altra pratica consigliabile è premiare l’amico a quattro zampe quando si comporta bene con ulteriori coccole e bocconcini.

Evitare giochi frenetici

Se il vostro cane è particolarmente nervoso, privilegiate dei giochi che non accrescano ancora di più la sua agitazione. Ad esempio, i giochi di intelligenza che si fanno in casa sono perfetti per far capire al cane che quel luogo è sinonimo di tranquillità e rilassatezza.

Rivolgersi a un professionista cinofilo

Certe volte tali rimedi non sempre funzionano, purtroppo. Dunque, è necessario fare affidamento su un dog trainer come Argento Vivo Academy per avere consigli sulle tecniche per tranquillizzare il cane e per andare a indagare se ci sono problemi di natura comportamentale più gravi.

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: