Chi pensa al mio cane? Se rimane incustodito a casa?

Le famiglie “monopersonali” e il rischio di lasciare il proprio cane incustodito.

In questi giorni di pandemia, sicuramente anche tu, se hai un cane…ti sarai chiesto come dovresti comportarti nel caso in cui risultassi positivo o nel caso in cui fossi costretto a una quarantena obbligatoria.

E’ probabile che a qualcuno in questo periodo sia capitato, potete raccontarci la vostra esperienza scrivendo in redazione

Stiamo anche cercando di capire come si stanno muovendo i gruppi volontari in Italia, ad esempio per portare fuori il cane di chi non può.

E’ chiaro che trattandosi di un periodo di massima emergenza, con decreti severi e con il pericolo del contagio, la buona volontà non basta.
Sicuramente chi si sta adoperando in questo senso lo starà facendo con le massime cautele e in coordinamento con istituzioni locali e protezione civile.

Andremo nelle prossime ore a capire qualcosa in più.

Il rischio di lasciare il nostro cane incustodito in caso di problemi, imprevisti o incidenti però non è solamente legato all’epidemia di covid-19.

Questo è un rischio che può avvenire sempre.

Leggiamo insieme, dunque…l’appello dell’Enpa.

In un’Italia in cui il numero dei nuclei monopersonali (single o anziani soli) sta superando quello delle famiglie è importante tenere presente che circa il 40% di essi divide la sua vita con un amico a quattrozampe.


Un numero enorme di animali posti a rischio dall’eventuale ricovero o decesso del proprio amico umano che deve essere considerato con attenzione, soprattutto nelle difficoltà dei tempi attuali.


E’ per questo che è fondamentale che (analogamente al tesserino sanitario e ad eventuali avvertenze su proprie terapie o patologie) questa tipologia di persone disponga di uno strumento per avvisare famigliari o sanitari della presenza di animali presso la propria abitazione.


Appeso alla porta di casa, nel portafoglio, in casa: per questo ENPA vi propone questo modulo da ritagliare e segnalare che avete un amico in casa, al fine che qualcuno si occupi di accudirlo nel malaugurato caso che non possiate farlo di persona per motivi di salute.

Rocco Voto

Nel 2016 ho fondato Dogsportal.it insieme al Caporedattore Poldo, il mio super segugio, unendo la mia passione per la Cinofilia e il Digitale e cambiando in parte la mia vita. C’è un aspetto importante che accomuna Cinofilia e Digitale. Non si può adottare un metodo unico. Ogni caso deve essere analizzato, osservato, confrontato, studiato per trovare soluzioni mirate e adeguate. Mica semplice quando parliamo di Cani e Persone CONTATTI ? roccovotomail@gmail.com ? marketing@dogsportal.it (per collaborazioni editoriali con Dogsportal.it) ? +39 333 7756747 https://www.linkedin.com/in/roccovoto/

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: