E-Dog: cinofilia e passione a Druento, a due passi da Torino

Intervista a Leonardo Cicogna – addestratore cinofilo torinese

Siamo a Druento in provincia di Torino, precisamente al centro cinofilo E-dog.
Parliamo di cinofilia, di enorme passione per i cani e di professionalità.

Perchè fare l’addestratore cinofilo è un lavoro, serio e impegnativo.

Parliamone con Leonardo Cicogna, addestratore di decennale esperienza.

Parliamo di cani? Come è iniziato tutto?

Da bambino ho sempre voluto cani a casa.
Ero innamorato dei pastori tedeschi nero – focati. Purtroppo i miei genitori non me l’hanno mai preso, consapevoli del fatto probabilmente che a 11 anni non me ne sarei preso cura a sufficienza. Così non appena me ne andai via di casa, la prima cosa che feci è cercare un cane.

Parlaci del tuo primo cane, è sempre interessante capire il primo approccio di un addestratore con il suo cane.

Decisi di prenderlo dal canile e trovai un cucciolo di 4 mesi meticcio, simil pastore tedesco.
Fu da li che iniziò tutta la mia nuova vita cinofila.
Come prima cosa mi affidai ad un centro di addestramento e così feci un corso base dove ho appreso molte nozioni che mi sono rimaste impresse e utili per la vita insieme a lui.

Cosa ti porti dietro dal tuo primo corso di educazione di base?

Durante il corso base vidi che nel campo si praticava una particolare disciplina, che non avevo mai visto prima: “Utilità e difesa”. Per fare quella disciplina, Ben non era portato, pertanto, visto che era in programma prendermi un secondo cane, decisi di prendermi un Pastore Tedesco Grigione, Liv, e da li partì la mia avventura cinofila.

Cosa hai fatto per diventare un addestratore cinofilo con dieci anni di esperienza sul campo?

Ero perennemente in campo con i cani, leggevo libri sui cani, mi guardavo filmati e cercavo di capire il più possibile sia sulla parte di comportamento canino che sulla parte di addestramento.  A quel punto mi è stata data l’opportunità di essere istruttore di corsi di educazione base.
Da quel momento la mia esperienza cinofila è cresciuta a livello esponenziale.

Quanto è importante l’esperienza sul campo?

Fondamentale, ho potuto confrontarmi con tanti cani e con tante persone ed ognuno di loro mi ha dato tantissimo.

Ho deciso quindi di intraprendere un viaggio ancora più impegnativo: mentre ero in preparazione per Utilità e Difesa con Liv , ho deciso di seguire un corso da addestratore ENCI.

Hai avuto altri cani oltre i due pastori tedeschi?

Dopo Liv, il grigione è arrivato il Malinois.
Mi è piombato tra braccia Chuck, un cane con un altissimo temperamento e con una tempra molto forte.
Ricominciando dall’inizio con il malinois è stato tutto molto complicato: Chuck aveva un tempo di reazione per me sconosciuto perché Liv era una pastorina completamente differente.
È stata un’esperienza fantastica lavorare con Chuck e soprattutto grazie a lui ho deciso di frequentare molti stage di altissimo livello con cinofili del calibro di Mario Verslype, Markus Maaser, Knut Fucks, John Paul Soarez, Simon Baiocco e altri che mi hanno dato un input pazzesco per il lavoro in questa disciplina.

Arriviamo così nel giro di 3 anni a prendere l’IPO3, pur avendo alcune difficoltà nella parte di ricerca.

Inizia così una forte passione agonistica, ma non ti sei fermato qui, corretto?

E-Dog centro cinofilo

Il mio percorso continua sempre aggiornandomi su tutto quello che è il panorama cinofilo sportivo. In particolar modo, non ho più smesso di confrontarmi con il ” recupero comportamentale” per la quale ho avuto modo di lavorare con tantissimi cani in questi anni, proveniente da situazioni e ambienti drasticamente differenti.
Cani “arrabbiati con il mondo” che in realtà avevano soltanto bisogno di un buon lavoro. Ecco che grazie a loro, ho iniziato a comprendere la parola “rapporto”.
Esiste un metodo unico e infallibile per “sistemare” i cani? Non per me, assolutamente no.
Ogni cane è un caso unico. Ogni caso va affrontato nel giusto modo anche e soprattutto lavorando con il suo ambiente familiare

Come nasce il centro cinofilo E-dog?

Nel 2017 la mia vita cambia per l’arrivo del mio primo figlio, e per un breve periodo di tempo mi allontano dal mondo cinofilo. In questo periodo però capita un’occasione, una di quelle che ti porta ad un bivio, e in accordo con la mia compagna decido di aprire un centro cinofilo

L’E-DOG.

E-Dog centro cinofilo Druento

L’idea nasce perché come tutte le persone che hanno avuto una determinata esperienza cinofila, ho potuto vedere sul campo tantissime cose e su tanti cani ho visto sia successi ma anche insuccessi. Ho deciso quindi di costituire una realtà associativa che possa aiutare davvero le persone a capire come vivere il cane.
E-DOG quindi nasce per divulgare ai soci la nostra personale visione del cane da compagnia e cane da sport e per permettere alle persone di riuscire a fare dei ragionamenti cinofili per raggiungere determinati obbiettivi con il proprio cane. 

Parlaci della tua visione del cane allora…

Leonardo Cicogna - intervista su Dogsportal.it parliamo del centro cinofilo E-Dogo

La visione che porto avanti, anche attraverso la mia presenza nelle attività del centro, è quella di analizzare sempre il contesto nel quale vive il cane. Solo comprendendo le dinamiche, insieme alle famiglie, si riesce a costruire un rapporto affiatato, fondamentale per ottenere dei risultati e senza il quale non sarebbe possibile arrivare da nessuna parte.

Ci sono persone che prendono un cane perché vogliono fare sport

Ci sono persone che prendono un cane perché amano quella razza…

…altri che lo prendono dal canile e via discorrendo.

Inutile negarlo.

Le tematiche  sono tante ma la cosa che accomuna tutti questi soggetti è che il proprio cane debba essere in primis educato in pieno rapporto di collaborazione con il proprietario.
Successivamente una persona potrà fare quello che più preferisce con il suo cane, utilizzando però la logica, il buon senso e rispettandolo (es: se ho un maremmano, difficilmente riesco a fare agility con lui, o perlomeno non potrò pretendere i risultati di un Border Collie)

E questa è una tematica che nei corsi di educazione base della E-DOG è la colonna portante, insieme alla parola RAPPORTO.

Cosa offre il centro cinofilo E-Dog ai suoi soci?

E-Dog centro cinofilo
Agility Dog a Druento

Sotto l’ambito sportivo la E-DOG ha deciso di differenziarsi su discipline come la Rally obedience, Obedience, Agility e Utilità e Difesa.
Perchè su queste discipline il nostro staff di istruttori e addestratori è preparato. Noi non amiamo improvvisare, crediamo in una cinofilia seria.

Parliamo di formazione cinofila?

Sotto l’ambito formativo, invece si è deciso di proseguire sotto due filoni per noi importanti.
La formazione interna. Una colonna portante del nostro centro.
Periodicamente organizziamo momenti formativi, di aggiornamento e soprattutto di allineamento.
Per questo motivo, non siamo disponibili ad offrire i nostri spazi a professionisti esterni.
E’ molto importante la continuità didattica e formativa.
Esternamente ci appoggiamo ad ENCI e CSEN che forniscono la possibilità a chi si appassiona alla cinofilia di seguire dei corsi per intraprendere la strada di educatore cinofilo.
Per noi non è importante l’attività mordi e fuggi, non si crea in questo modo l’affiatamento nè la corretta cultura cinofila.
Siamo un’associazione che ha lo scopo di offrire attività sportive che necessariamente dovranno essere supportate dalla formazione del corretto rapporto con il cane, attraverso la formazione continua.

I numeri e i dati degli ultimi anni ci dicono che più del 60% dei nostri soci, sceglie di avanzare nei propri percorsi, senza fermarsi soltanto alle attività ludiche o all’educazione cinofila di base, indispensabile per ogni attività che proponiamo.

Ovviamente chi intende farlo da noi è sempre il benvenuto, ma è importante vedere che con il giusto approccio, la motivazione non solo dei cani, ma dei nostri soci, cresce…a tal punto di continuare sempre con numerose attività e corsi avanzati.
Dal nostro punto di vista, in questo modo si crea non solo il rapporto, ma una importante passione cinofila.
Una passione consapevole.

Leonardo, sei stato chiarissimo. Non vediamo l’ora di venire a trovarti a Druento, ovviamente all’E-dog. Ma prima dei saluti, parlaci di cosa avverrà!

Sai Rocco, che vi aspettiamo, magari a Settembre per trasmettere il nostro open day in diretta su Dogsportal.it
In realtà molti progetti in cantiere sono stati bloccati dal Covid-19, ma per il 2021 abbiamo numerosi progetti da aggiungere tra le possibili attività rivolte a tutti i soci dell’E-Dog.
Prima di tutto una piscina per cani, per ampliare con numerose discipline cinofile in acqua, partiremo a breve con progetti pensati esclusivamente per i cani di tipo bull, come il long jump e l’high jump, ma tra i progetti che ci auguriamo si possa portare a termine al più presto, covid permettendo è il Progetto Scuole…Si tratta di insegnare ai bambini il corretto approccio sui cani propri e quello di altri cani che si incontrano quotidianamente e perché no, far crescere qualche passione che porti alla collaborazione tra il giovane conduttore e il proprio cane.

Non vediamo l’ora, anche perchè con la tua passione e la tua professionalità ci è venuta davvero tanta voglia di E-Dog…a proposito…dove siete?

Giusto! Siamo a Druento, in via Volta 34, facilmente raggiungibile da Torino! Visitate il nostro sito www.centrocinofiloe-dog.it

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Dogsportal Redazione
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: