Il cammino di Mikhael e il bracco Victor contro il Neuroblastoma, Poldo ha donato, puoi farlo anche tu?

Prefazione della redazione:
Mikhael l’ ho conosciuto nel lodigiano ad una gara di canicross Uisp, circa un anno fa, quella gara forse la vinse anche, se non ricordo male, in realtà con un ironico pregiudizio pensai…ma chi è quel pazzo che corre “nudo con un Weimaraner”, in realtà non è un pazzo (con simpatia) ma un giovane vivo, un esempio…e lo ringraziamo di cuore per quello fa. In questi giorni è proprio qui a Torino, cercheremo di vederci e magari simbolicamente accompagnarti verso Parigi…ma io metterò la termica 🙂
Buon cammino Mikhael, complimenti e a presto.
Rocco & Poldo.

Articolo e intervista a cura di Sara Gualco

Mercoledi’ 19 dicembre,  io e Elio, abbiamo  avuto il piacere di condividere un pezzettino di cammino assieme a Mikhael e Victor  che il 16 dicembre sono partiti con zaino e  carrellino, da Zelo Buon Persico (LO).

Dopo due pregresse esperienze, questa volta, insieme, cercheranno di raggiungere a piedi Parigi, la città dell’amore, per un totale di circa 1028 km. Passo dopo passo e zampa dopo zampa passeranno da Torino, il Colle del Monginevro, Lione, Bourges, Orléans e Versailles.

Percorreranno tappe di circa 40km giornalieri in completa autosufficienza.

Foto di Massimo Mazzasogni – autore di JurassiCanicross su Dogsportal.it

Ma la cosa ancor piu’ sorprendente è che Mikhael ha  deciso di partire in maglietta e pantaloncini, senza utilizzare nessun tipo di abbigliamento invernale, finché la testa me glielo concederà!

Mikhael, studente universitario di 23 anni,  e Victor, Bracco di Weimaraner di 4 anni, adottato all’età di 1 anno e 9 mesi , sono un binomio a noi già noto perché da alcuni anni partecipano alle gare di Canicross e alle iniziative della nostra Asd Zampa dopo Zampa.

Sono una coppia molto affiatata e con ottime capacità atletiche che non sono passate inosservate , ma altrettanto è evidente la loro umiltà e semplicità di rapportarsi con questa disciplina ma anche con tutte le avventure che affrontano.

L’intervista

-Mikhael, perché hai scelto Parigi e per qual motivo hai deciso di partire in questo periodo dell’anno?

“Ho scelto Parigi perché è la città dell’amore . Invece la scelta del periodo invernale è motivata dal mio desiderio di aggiungere una difficoltà in piu’”

Stai svolgendo il tuo cammino in maglietta a maniche corte e pantaloncini. Perché ?

“Anche la scelta del mio abbigliamento è legata ad una sfida personale”

Cosa ti ha spinto a dividere questa avventura con il tuo cane Victor?

“Senza Victor non vado da nessuna parte …. Da tempo condividiamo tutto”

Perché hai scelto di utilizzare la tua impresa per sensibilizzare e raccogliere fondi per il Progetto “Lottiamo contro il Neuroblastoma”?

La storia di Raffaele

“Tempo fa ho letto un’intervista del mio amico Raffaele , che ha perso il suo bimbo Thomas di 4 anni proprio a causa di questa malattia. Dopo averla letta mi sono commosso molto….. e solitamente è molto difficile commuovermi …. Poi Victor ama i bambini e il viaggio lo stiamo facendo in 2”

Hai un messaggio da dare alle persone che stanno vivendo il dramma di questa malattia?

“Purtroppo non le conosco da vicino , ma posso dir loro di non arrendersi mai!

Loro ci mettono il cuore, la mente e le gambe, ma per arrivare al traguardo hanno bisogno di tutti noi!!! 

Aiutali con una piccola donazione a sostenere il progetto Lottiamo contro il Neuroblastoma” dell’Associazione UNA-Milano ONLUS per la ricerca e la cura dei tumori infantili.

IL CAPOREDATTORE POLDO HA FATTO LA SUA PARTE, CONTRIBUISCI ANCHE TU, CON UNA PICCOLA DONAZIONE E CONDIVIDENDO L’ARTICOLO. CLICCA  SULLA RICEVUTA PER DONARE ANCHE TU.

Chi salva un bambino, salva il mondo intero!!! Non deludeteli!!!

Accompagnateli fino alla Tour Eiffel… con affetto!!!

Sara Gualco

Educatore cinofilo presso Zampa dopo Zampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *