Il Carlino non è un cane in salute, secondo uno studio inglese.

Il Carlino tra i cani più amati in Uk e nel resto d’Europa non e un cane in salute secondo un importante studio inglese

I carlini sono una razza di cani brachicefali che è diventata “di moda” negli ultimi decenni.

Tuttavia, c’è una crescente preoccupazione per gravi problemi di salute e benessere nelle razze brachicefale come i Carlini

Cosa dimostra lo studio pubblicato su Canine Medicine and Genetics

Per aumentare l’evidenza basata sulla salute comparativa dei Carlini, questo studio mirava a confrontare le probabilità di disturbi comuni tra Carlini e tutti i cani rimanenti sottoposti a cure veterinarie primarie nel Regno Unito nel 2016.

Un disegno di studio trasversale delle cartelle cliniche di VetCompass è stato utilizzato per stimare il periodo di prevalenza di un anno (2016) per i disturbi più comunemente diagnosticati nei Carlini e non. L’analisi dei fattori di rischio ha applicato metodi di modellazione della regressione logistica multivariata per confrontare le probabilità di 40 disturbi comuni tra Carlini e non Carlini.

Profili di salute molto diversi tra Carlini e altri cani nel Regno Unito suggeriscono che il Carlino si è sostanzialmente discostato dalle razze canine tradizionali e non può più essere considerato un cane tipico dal punto di vista della salute.

Un po’ di storia di queste razze

La selezione artificiale ha portato il cane domestico, Canis lupis familiaris, a diventare la specie di mammifero più fenotipicamente distinta del pianeta.

BANNER ANPCA

Tuttavia, nello spettro delle razze canine moderne sono emersi profili di salute nettamente diversi che sono strettamente allineati con le caratteristiche conformazionali comuni selezionate dall’uomo come la brachicefalia .

Razze come Carlini, Bulldog francesi e Bulldog inglesi con una conformazione brachicefalica (muso piatto) sono diventate straordinariamente popolari nel Regno Unito negli ultimi decenni [6,7,8,9]. – Anche in Italia, spesso vittime da un lato del traffico illegale di cani dall’altro dei “dog influencer”

Tuttavia, c’è una crescente preoccupazione per gravi problemi di salute e benessere associati a queste razze brachicefale popolari, sulla base di una base di prove in espansione a livello mondiale.

Riflettendo queste preoccupazioni, l’attuale consiglio per il pubblico in generale dal Brachycephalic Working Group del Regno Unito, che comprende membri di molte delle principali parti interessate al benessere dei cani del Regno Unito, è di

“Fermarsi e pensare prima di acquistare un cane brachicefalo”

Si pensa che i Carlini rappresentino un’antica morfologia canina, con cani “a bocca corta” che sembravano simili al moderno Carlino documentato da Confucio già nel 551 a.C.

Il nome della razza deriva da pugnus, dal latino pugno, perché il profilo laterale della testa ricorda la forma di un pugno chiuso.

La popolarità dei Carlini è aumentata notevolmente negli ultimi due decenni, con i dati di registrazione annuale del Kennel Club del Regno Unito che mostrano un aumento da 2116 registrazioni nel 2005 a 6033 registrazioni nel 2020, anche se la loro popolarità sembra essere diminuita di recente.

Le piccole dimensioni del corpo del Carlino, combinate con un viso piatto, una testa grande, occhi sporgenti e fronte rugosa, possono suscitare emozioni positive conformandosi alla configurazione facciale dello “schema del bambino” che innesca risposte di nutrimento innate negli esseri umani.

Forti legami emotivi secondo Lorenz

Lorenz ha notato che razze di cani, come il Carlino, hanno mantenuto caratteristiche infantili fino all’età adulta , e da allora studi empirici hanno dimostrato che queste caratteristiche aumentano l’attrattiva.

Ricerche recenti hanno scoperto che i proprietari di Carlini mostravano una maggiore vicinanza emotiva con il loro cane rispetto ai proprietari di altre razze brachicefale, con questi legami emotivi particolarmente elevati nelle proprietarie di sesso femminile

Tuttavia, queste stesse caratteristiche facciali che gli esseri umani trovano attraenti sono state anche ampiamente associate a diversi disturbi guidati dalla conformazione tra cui la sindrome brachicefalica ostruttiva delle vie aeree (BOAS), l’ulcerazione corneale, la distocia e i disturbi del tratto respiratorio superiore.

In linea con uno standard di razza che afferma che il Carlino “non deve mai apparire basso sulle gambe, né magro e con le gambe lunghe” , l’obesità è stata segnalata come il disturbo più comune dei Carlini e anche che i Carlini sono la razza di cane con il la più alta predisposizione all’obesità nel Regno Unito

Predisposizioni a 41 disturbi sono state segnalate in tutto il mondo nei Carlini

Il progetto “Breed Health and Conservation Plan” del Kennel Club mira a correggere alcuni di questi problemi nel sottoinsieme del pedigree dei Carlini del Regno Unito fornendo una base collaborativa per creare strategie basate sull’evidenza per affrontare le priorità sanitarie più importanti .

Il piano 2020 per la salute e la conservazione della razza per i carlini ha identificato BOAS, epilessia, problemi agli occhi, obesità, encefalite del cane Carlino, malattie della pelle e problemi alla colonna vertebrale come problemi di salute prioritari per la razza

Tuttavia, nonostante una crescente base di prove, ci sono ancora lacune informative sulla salute dei Carlini rispetto alla popolazione generale dei cani.

Molti degli studi precedenti si sono concentrati su singoli disturbi piuttosto che su una serie di disturbi o erano basati su sottogruppi di cani distorti come popolazioni di riferimento o sottogruppi di cani registrati con pedigree .

Anche quegli studi basati sulla popolazione più ampia e sull’intera gamma di disturbi tendevano a offrire analisi descrittive piuttosto che comparative.

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Dogsportal Redazione ha 1033 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Dogsportal Redazione

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: