Nose work: gli obiettivi quando si lavora di naso!

di Veronica Hofmann

Oggi vorrei parlarvi degli obiettivi che intendiamo raggiungere in una classe di Nose Work. 

Possiamo schematicamente dividerli in generali e specifici.

Gli obiettivi generali si ottengono naturalmente lavorando e sono:

  1. Acquisire fiducia in sé stessi.
    La detection è sorprendente nell’aiutare il cane ad avere sicurezza di sé; l’aumento di autostima ed autoefficacia si rifletterà anche in altri aspetti della vita del cane.
  2. Cercare in modo indipendente.
    Vogliamo che il cane ci ignori e non ci chieda aiuto: noi non siamo in grado di trovare l’odore!
  3. Lavorare in presenza di distrazioni.

Gli obiettivi specifici vanno insegnati e costruiti con l’addestramento:

  1. Rituale pre-lavoro: si crea facendo sempre le stesse cose prima di una ricerca. 

Il rituale dice al cane quale attività stiamo per fare e lo mette nel giusto stato mentale per farlo.

  1. Segnalazione: comportamento che il cane è stato addestrato ad esibire in presenza dell’odore.
    Il cane mette il muso il più vicino possibile all’origine dell’odore e si blocca. Possiamo anche decidere di inserire il seduto o il terra, ma sempre con il cane che punta fisso la sorgente dell’odore.
  2. Obbedienza all’odore: il cane deve obbedire più all’odore che a noi. 

Normalmente insegniamo al cane che il guinzaglio dà indicazioni su dove andare: il cane sente il guinzaglio e segue il conduttore. Durante una ricerca può capitare che, mentre il cane sta analizzando l’odore, il conduttore non colga questo comportamento e cerchi di allontanarsi. Il cane cui è stata insegnata l’obbedienza all’odore non segue il guinzaglio ma resta fisso sull’odore e non se ne va per nessuna ragione finché non viene liberato per avere il suo premio.

Dogsportal Redazione

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it