Al cane non interessa visitare le città d’arte in estate (con 40 gradi)

La storia del Setter Willy….e di molti altri.

“Il mio cane va dove vado io.”

“Se prendi un cane devi portartelo dovunque.”

“Quando vado in vacanza col cane, lo porto sempre con me ovunque vada.”

Probabilmente i proprietari di willy, Setter inglese che abbiamo conosciuto oggi, hanno fatto questo stesso ragionamento.

Perché per molte persone lasciare il cane a qualcuno oppure in pensione è un vero e proprio tabù, vogliono talmente bene al proprio cane che sono disposti a trascinarlo anche nelle visite alle città d’arte, ad agosto, con temperature proibitive. 

Perché willy lo abbiamo conosciuto oggi a Modica, era mezzogiorno e c’erano 42°. 

L’asfalto era bollente, sulle pietre del marciapiede.

Potevi farci una grigliata, l’aria era davvero irrespirabile.

Willy era stato portato per riposare all’ombra di un portone, visibilmente in affanno. 

Lo guardavo con una pena infinita, con quelle temperature un cane non dovrebbe andare in giro sotto il sole.

Ma ad un certo punto si è fatta l’ora di andare via per i proprietari del Setter, si sono spostati verso l’uscita, il cane ho opposto resistenza.

Si è bloccato sulla soglia, dove l’ombra lasciava posto al sole. 

Ha provato ad opporsi ma poi è stato portato via, sul marciapiede, sotto il sole cocente, ansimando.

Quest’estate abbiamo girato molto qui in Sicilia e scene simili le abbiamo viste a Palermo con un Akita, ore 13 in piazza Politeama, 38 gradi. 

Ed a Siracusa, sull’isola di Ortigia, uno shitzu, preso in braccio e bagnato perché stava per svenire, erano le 14,30 e l’orologio della farmacia dava 39 gradi.

Io i cani li amo, sono i miei compagni di vita e dico sempre che mi danno anche da mangiare, perché tutti i lavori che faccio, riguardano gli animali. 

Proprio per questo se ho in programma di viaggiare ad agosto non li porto.

E voi? 

Avete in programma di visitare le città d’arte nei mesi estivi?

Fate un favore al vostro amico, lasciatelo a casa. 

A lui dei musei, dei monumenti, del barocco e del liberty, non frega nulla, soprattutto quando fa caldo.


Dogsportal.it

Dogsportal.it è un blog cinofilo nato nel 2017. Ogni articolo è frutto della passione e del lavoro della redazione che cura ogni aspetto quotidianamente. Su Dogsportal.it non troverete mai annunci di Google e fastidiosi banner di terze parti. Ci impegniamo ogni giorno a raccontare del bellissimo rapporto tra noi e il cane. A modo nostro. Se vuoi puoi sostenerci con una piccola donazione, ci aiuterai a coprire i costi del portale e ad essere sempre INDIPENDENTI.

€2,00

Mirko Barrera

"Cosa faccio? Dove vado? Domande interessanti, a cui da sempre ogni essere umano cerca di rispondere. Per quanto mi riguarda,posso dire di essere un cinofilo a tempo pieno. Sono un addestratore,pratico diverse discipline cinofile,sono docente in diversi corsi di formazione per addestratori,ed ho un negozio di articoli per animali che mi ha ispirato a scrivere questa rubrica!"

Mirko Barrera
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: