Cane e bambino: come evitare un morso

Una delle cose più difficili da far capire ai bambini è che con il cane non si possa giocare allo stesso modo che con un coetaneo.

Cane e bambino: come evitare un morso

Potenzialmente, il pericolo di beccarsi un morso è sempre presente anche solo perché il cane usa la bocca per esprimere un sacco di stati emotivi.

Interazioni tra cane e bambino

E nella bocca ci sono i denti che, anche se il nostro cane è un soggetto ben equilibrato, sulla pelle del bambino possono fare danni significativi.

Infatti mamma e papà devono rendersi conto che in ogni interazione tra cane e bambino, anche la più semplice ed innocente, incombe un pericolo: ogni cane ha una dentatura tale da infliggere al pupo delle ferite significative.

La maggior parte delle volte, a causare un tale evento è la semplice incomprensione reciproca.

cane e bambino

Ricordatevi che anche il cane più bravo e dolce del mondo può mordere quando viene spaventato o ferito da un bambino.

Osservare il cane

Per stabilire se il nostro cane è un buon candidato per vivere con un bambino dobbiamo imparare a conoscere alcune cose sul suo comportamento e il modo migliore per comprenderlo è osservarlo in alcune circostanze della vita quotidiana.

Cane e bambino: quando può arrivare un morso?

Se il nostro cane non è a suo agio in anche solo una delle seguenti situazioni, c’è la possibilità che il morso arrivi:

  1. Vicino alla ciotola: il vostro cane ringhia o ha atteggiamenti aggressivi se qualcuno si avvicina alla ciotola?
  2. Vicino ai giochi: se ha un gioco in bocca o tra le zampe, riuscite a toglierglielo senza problemi?
  3. Persone nuove; quando vengono a trovarvi, il cane ha reazioni che vi preoccupano? Gli arrivi e le partenze lo eccitano particolarmente?
  4. Agitazione quando vede i bambini: vi sembra agitato in presenza di bambini? Ha comportamenti diversi da quelli a cui siete abituati? O quando siete a spasso  vi sorprendete a guardarvi intorno per vedere se ci sono bambini nelle vicinanze?

Attenzione però!

Tutti questi sono semplici indizi che ci dicono in realtà che anche la situazione in famiglia è potenzialmente problematica, indipendentemente dalla presenza del bambino.

Il suo arrivo, del bambino dico, non fa che peggiorare le cose.

Se non lo avete ancora fatto, prima che vostro figlio cominci a gattonare intorno al cane, sistemate la situazione con una buona educazione cinofila

Buon lavoro e ricordate: bambini e cani mai da soli.


promuoviti su dogsportal.it
promuoviti su dogsportal.it
Davide Cardia

Davide Cardia

addestratore ENCI Sezione 1° Dog Trainer Professional riconosciuto FCC Direttore Tecnico del centro cinofilo Gruppo Cinofilo Debù Docente in diversi stage con argomenti legati alla cinofilia e alla sua diffusione Docente corsi di formazione ENCI per addestratori sezione 1 Ospite in radio e trasmissioni televisive regionali Preparatore/Conduttore IPO e Mondioring Autore del libro “Addestramento con il premio” edizioni De Vecchi Curatore del libro “Io e il mio Bullgod” edizioni De Vecchi

Cosa ne pensi?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: