Cani e quarantena: come gestirli se siamo positivi?

Cani e quarantena: che fare?

La verità, la triste verità è che a distanza di mesi, parlo per il mio territorio, ma vale in tutta Italia, non sappiamo assolutamente nulla di come gestire i nostri cani, qualora fossimo costretti alla quarantena o peggio fossimo ricoverati in ospedale a causa del covid-19

Credo che sia molto grave, in quanto sempre ci ripetiamo, quanto siano importanti i cani per le famiglie italiane.

Lo facciamo in campagna elettorale, lo facciamo nelle scuole, nei seminari di cinofilia, nel marketing ma…poi finisce che nessuno sa che fine dovrebbero fare i nostri cani in questa non così remota ipotesi.

Chi se ne prende cura?

In attesa di scoprirlo, pubblico un post di Fiodor Verzola, Assessore alle politiche animali per la città di Nichelino e speriamo che qualcosa si muova in fretta, prima di essere in piena emergenza…perchè l’inverno non solo è alle porte…ma è molto lungo.

L’inverno è alle porte, siamo ad ottobre. Dopo il rilassamento estivo, anche necessario per tutti noi, ci troviamo nuovamente ad affrontare la gestione di questa pandemia, che inevitabilmente preoccupa e deve essere monitorata e affrontata. Con tutte le misure necessarie e le sue priorità. La salute delle persone in primis.Tra le priorità dobbiamo o non dobbiamo pensare anche ai nostri animali domestici? Mi riferisco in particolare ai cani, parliamo di migliaia di cani domestici nelle nostre case, che hanno necessità fisiologiche, per lo meno.Ne parliamo ogni giorno, li ricordiamo in campagna elettorale, ma ad oggi non sappiamo come gestire una questione fondamentale. Gli animali di chi è positivo al covid e quindi è costretto alla quarantena o peggio è in ospedale.Ad oggi in qualità di Assessore non sono in grado di intervenire in modo puntuale in favore delle famiglie nichelinesi che avessero questa importante necessità. Sappiamo tutti quali sono i fattori emotivi che ci legano ai nostro animali. Quindi è obbligatorio pensare a protocolli idonei e chiari e su questo siamo in estremo ritardo.Le linee guida e le direttive attuali non rispondono in maniere puntuale a queste domande. È necessario muoversi in fretta con l’ASL Veterinaria di competenza per arrivare a una soluzione concreta e che non lasci adito a fraintendimenti.Perchè non possiamo tacere o far finta di niente davanti a questa problematica che è tra le priorità di numerose famiglie. Oltre che prioritaria è anche fonte di preoccupazione a chi di problemi eventualmente ne ha già abbastanza. Nei prossimi giorni chiederemo un tavolo di confronto con gli enti preposti onde poter avviare in maniera celere un protocollo operativo per la gestione dei suddetti casi.In tutto questo chiedo e auspico l’aiuto della collega Alessandra Borello e dell’amico e consigliere comunale Cesare Durazzo per fare fronte comune e dare le risposte che i nostri cittadini meritano. Tolardo SindacoPaolo Montagna Sindaco

Rocco Voto

Nel 2016 ho fondato Dogsportal.it insieme al Caporedattore Poldo, il mio super segugio, unendo la mia passione per la Cinofilia e il Digitale e cambiando in parte la mia vita. C’è un aspetto importante che accomuna Cinofilia e Digitale. Non si può adottare un metodo unico. Ogni caso deve essere analizzato, osservato, confrontato, studiato per trovare soluzioni mirate e adeguate. Mica semplice quando parliamo di Cani e Persone CONTATTI 📩 roccovotomail@gmail.com 📩 marketing@dogsportal.it (per collaborazioni editoriali con Dogsportal.it) 📲 +39 333 7756747 https://www.linkedin.com/in/roccovoto/

Rocco Voto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: