Cani in Città. La risposta di Impronta Urbana

Sono tantissimi i cani che vivono in città, solo nella mia piccola realtà a fronte di 40.000 abitanti l’anagrafe canina certifica la presenza di più di 5.000 cani.

Ovviamente questo comporta alcuni problemi, non sono poche infatti, le lamentele che si possono leggere sui giornali riguardo la cattiva gestione da parte dei proprietari. Questo ha portato, negli ultimi anni, alcune amministrazioni ad emanare ordinanze e regolamenti che vietano o limitano la vita dei cani nei centri storici. Ad esempio Treviso, Savona e Benevento hanno fatto proposte o atti in tal senso.

Anche per questo, sempre più spesso,  i clienti dei centri cinofili sono binomi che chiedono aiuto per affrontare la vita quotidiana, fra passeggiate, aperitivi in centro e aree cani. Poi si sa l’appetito viene mangiando e alcuni di loro ce li ritroviamo sui podi delle gare cinofile.

Fisc da qualche anno, grazie a Caterine Russo, ha inserito fra le sue proposte un progetto specifico, con tecnici istruttori specializzati, con lo scopo di offrire un percorso ad Hoc proprio per i cani cittadini. Il progetto si chiama Impronta Urbana.


Qual è lo scopo di Impronta Urbana Fisc?

La mission di Impronta Urbana è quella di sensibilizzare ed educare il proprietario ad una corretta “gestione” del proprio cane soprattutto nell’ambito cittadino.

I corsi realizzati su misura, da Istruttori qualificati, si suddividono in 3 diversi livelli di difficoltà. ( Primi Passi, Diploma e Laurea )

Come è strutturato il percorso?

Le lezioni, singole o di gruppo, sono basate sull’affrontare situazioni reali attraverso tecniche che prevedono un rafforzamento della relazione tra cane e proprietario senza metodi coercitivi. Alla fine di ogni percorso viene organizzato un esame con un giudice esterno, che assegnerà un brevetto in caso di esito positivo dell’esame.

Il progetto oltre ai singoli binomi,  rivolge la sua attenzione anche all’informazione ed educazione alla cittadinanza.


Gli istruttori vengono, infatti, invitati ad organizzare serate gratuite a favore di tutti i cittadini interessati nelle quali affrontare le tematiche principali. Dall’informazioni sulle leggi e i regolamenti fino ai primi rudimenti di primo soccorso.

Ulteriore scopo di queste serate è quello di coinvolgere e sensibilizzare anche le varie istituzioni, Comune, commercianti, associazioni allo scopo di creare circuiti virtuosi. Un cane educato in una città accogliente.
Per promuovere maggiormente questo obiettivo, gli istruttori possono promuovere convenzioni con Negozi, Bar, Strutture ricettive, attraverso la sottoscrizione di un accordo con Fisc.  L’adesione al progetto per questi ultimi è visibile mediante l’apposizione di un adesivo rilasciato dal Dipartimento Impronta Urbana della FISC sulle vetrine o sugli accessi alle strutture.

Quali sono le prove che un binomio Impronta Urbana Fisc deve saper superare?

I binomi che si presentano all’esame dei Primi Passi devono affrontare le seguenti prove:


– Salita e Discesa dall’auto
– Passeggiata al guinzaglio in città
– Incrocio con un altro cane sconosciuto
– Entrata e permanenza in un’edicola
– Permanenza in un Bar
– Incontro con una persona che chiede informazioni
– Utilizzo della museruola

Per tutte le prove il giudice valuterà, non solo il comportamento del cane, ma anche le capacità del proprietario di affrontare nel miglior modo le varie situazioni tutelando e aiutando il cane.

Quali sono i prerequisiti per partecipare ad un corso di Impronta Urbana?

I cani, meticci o di razza, devono avere superato i 9 mesi di età, essere in buona salute ed in regola con le vaccinazioni e il microchip.
Per la partecipazione al primo corso, chiamato Primi Passi, è richiesto il possesso delle competenze tipiche di un corso di educazione di base. Per i corsi successivi (Diploma e Laurea) è invece richiesto il superamento dell’esame del livello inferiore.

Finito il percorso come si può continuare?

Impronta Urbana prevede anche una parte sportiva, con gare e classifiche.  Le  prove delle gare sono un insieme di esercizi divertenti, ma anche utili alla preparazione di quelle richieste per il superamento degli esami.

Dove trovare altre informazioni?

Tutte le informazioni riguardanti il progetto Impronta Urbana Fisc si possono trovare all’indirizzo:
https://www.sportcinofili.it/index.php/dipartimenti/limpronta-urbana/

<!– /wp:image —

Dogsportal.it

Dogsportal.it è un blog cinofilo nato nel 2017. Ogni articolo è frutto della passione e del lavoro della redazione che cura ogni aspetto quotidianamente. Su Dogsportal.it non troverete mai annunci di Google e fastidiosi banner di terze parti. Ci impegniamo ogni giorno a raccontare del bellissimo rapporto tra noi e il cane. A modo nostro. Se vuoi puoi sostenerci con una piccola donazione, ci aiuterai a coprire i costi del portale e ad essere sempre INDIPENDENTI.

€2,00

Oscar Zuccatti

Oscar Zuccatti Al Campo Educazione Cinofila asd Progetto UluLove Oscar Zuccatti: Laureato in Sociologia ed Educatore Socio-Pedagogico da sempre affascinato dal mondo animale e in particolare da quello cinofilo. Nel suo lavoro di educatore ha la possibilità di incontrare il mondo della Pet Therapy e dal 2011 é responsabile di tale servizio per Anffas Trentino Onlus. Partecipa direttamente a progetti d’intervento in ambiti diversi, svolgendo fino ad oggi più di 4000 ore di attività. Negli anni segue svariati corsi, stages e workshop, oggi è Educatore Cinofilo Fisc di 3° livello, formatore in ambito Iaa (Pet therapy) e preparatore dei binomi. Referente d’intervento per le Eaa Responsabile di Attività Coadiutore del Cane Coadiutore del Gatto e Coniglio Presidente Al Campo asd Componente e cofondatore del progetto UluLove

Oscar Zuccatti
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: