Italiani chiamati a votare, ecco i candidati cani e i loro programmi!

DOG ELECTION DAY

Scendono in campo anche gli amici a quattro zampe per fare la differenza

ELEZIONI: NEL MILANESE SI CANDIDANO ANCHE I CANI

SEGUI SU FACEBOOK IL DOG ELECTION DAY

 __________________

In concomitanza con le elezioni amministrative ed europee del 26 maggio, nel Milanese si stanno candidando anche i cani. Gli amici a quattro zampe sono spesso chiamati in causa in senso dispregiativo per sbeffeggiare i candidati umani ritenuti incapaci, ma pronti a correre per una poltrona. Quante volte, ad ogni tornata elettorale, si è sentita la battuta: “Si stanno candidando anche i cani!”.

Adesso sta accadendo davvero: in campo scendono tre cani, ognuno con un proprio orientamento politico e un programma elettorale ben definito, per migliorare la qualità della vita della comunità a quattro zampe che vive nel Milanese, attraverso proposte chiare e concrete. 

Si tratta di Juno (progressista), Krey (conservatore) e Letsim (moderato). I tre si sono candidati a sindaco di Cinofila, la città amica degli animali che corrisponde all’area della Città Metropolitana di Milano. 

La singolare iniziativa è promossa dal “Centro Cinofilo della Viola” di Marcallo con Casone, paese che sorge a pochi chilometri da Milano, dove operano professionisti di INPETRA (International Pet Trainer Association) coordinati da Michele Caricato, istruttore cinofilo ed esperto di livello internazionale della relazione uomo-cane, il quale spiega che lo scopo delle elezioni canine è di porre l’attenzione, ovviamente in chiave ironica ma non troppo, sul mondo dei cani e in generale sugli animali domestici che sono componenti effettivi di migliaia di famiglie.

Pertanto, domenica 30 giugno 2019, presso il Centro Cinofilo della Viola, alla presenza dei sostenitori dei diversi schieramenti, ci sarà il Dog Election Day, con la proclamazione del candidato vincitore. 

Intanto, in contemporanea con le elezioni europee e amministrative italiane, è stata avviata anche la campagna elettorale dei tre candidati cani attraverso incontri, interviste, post sui social, distribuzione di gadget e volantini. È il primo esperimento del genere in Italia e forse un domani gli umani potranno dire “magari si candidassero anche i cani!”. 

La campagna elettorale di Juno, Krey e Letsim può essere seguita su Facebook (https://www.facebook.com/dogelectionday/) e attraverso il sito web https://dogelectionday.dog/, dove si trovano tutte le informazioni sull’iniziativa, compresi i programmi di ogni candidato.

«Nel mondo cinofilo, cosi come accade spesso in politica in Italia, si perde troppo tempo in discussioni, a marcare le differenze, a dividere. Ogni intervento sul mondo del cane dovrebbe invece partire dal desiderio di garantire il benessere dell’animale e della sua famigliaumana, nonché dal divertimento, per rendere la quotidianità più leggera e vivere meglio. – afferma Michele Caricato – C’è stato un tempo in cui i proprietari sapevano poco e niente sulle reali necessità dei loro amici animali, poi hanno avuto accesso a tante informazioni che hanno approfondito ed elaborato, pretendendo competenza e professionalità dai professionisti cui si rivolgono, dal veterinario all’istruttore cinofilo. Oggi si è passati a un eccesso di informazioni, spesso contrastanti, un fiume in piena che crea confusione a scapito degli animali. 

È giusto che ci siano metodi e pareri diversi, ma a condizione che poi si faccia sintesi, trovando sempre la soluzione migliore per il bene degli amici a quattro zampe, ed evitando così di commettere gli stessi errori che commettono ogni giorno i politici

Anche nel mondo cinofilo, infatti, esistono fazioni più attente a difendere a prescindere e con ogni mezzo le proprie posizioni e il proprio schieramento, anche quando palesemente presentano qualche aspetto critico. Obiettivo dovrebbe essere, invece, trovare sempre il denominatore comune per il bene degli animali e delle persone».

I PROGRAMMI ELETTORALI DEI CANDIDATI CANI

Programma elettorale di Juno

ALIMENTAZIONE – Nutrizione casalinga. I cani hanno sempre condiviso con l’uomo il cibo ed è per noi fondamentale che si continui in questa direzione.

GUINZAGLIO – No assoluto all’obbligo di guinzaglio. I cani devono avere la possibilità di girare liberamente senza le costrizioni che non fanno altro che peggiorare il loro carattere.

STERILIZZAZIONE – La sterilizzazione è una pratica che dovrebbe essere riservata solo nei casi estremi di sovra affollamento come per esempio in alcuni rifugi o zone con alto numero di cani abbandonati. Per il resto non ha senso ed è una pratica inutile.

CAPPOTTINO – Le comodità sono una conquista dell’uomo e di conseguenza è giusto che ne godano anche i cani. Sì all’uso dei cappottini che ci permettono di essere al riparo dalle intemperie e di affrontare gli sbalzi di temperature tra la casa e l’esterno in maniera più graduale.

SPORCARE – Oltre ai maggiori controlli e ad un’attenta opera di sensibilizzazione soprattutto a livello scolastico dovranno essere presenti nei pressi dei parchi molti più punti attrezzati con sacchetti di raccolta. 

ADDESTRAMENTO – No all’educazione e agli esercizi di obbedienza che sviliscono il nostro ruolo. I cani saranno indirizzati verso attività che appaghino i loro istinti o che siano divertenti da condividere con i proprietari come Agility, sheepdog, dog dance, disc dog.

Programma elettorale di Krey

ALIMENTAZIONE – Barf. Vogliamo impostare un programma di sensibilizzazione e informazione reale sulle necessità alimentari del cane, che dovrebbe mangiare in maniera più naturale, con un cibo più simile possibile a quello che mangiava il nostro progenitore il Lupo. Per questo motivo spingiamo diete tipo la Barf che prevedano alimenti crudi e con un’alta percentuale di carne.

GUINZAGLIO – Le moderne tecniche che hanno introdotto l’uso della pettorina non hanno fatto altro che creare maggiori problemi e un aumento dei cani fuori controllo. Il naturale strumento per noi cani è il collare.

STERILIZZAZIONE – Basta con questa sterilizzazione sistematica. I cani hanno diritto di vivere ogni passaggio della propria crescita naturalmente, compresa la produzione ormonale.

CAPPOTTINO – No assoluto al cappottino come abbigliamento di moda e per appagare le manie fashion dei proprietari. Sì assoluto al cappottino impermeabile per poter affrontare al meglio situazione climatiche estreme.

SPORCARE – Le sanzioni ed i controlli per chi non pulisce i bisogni del cane devono inasprirsi e prevedere anche ore di servizi sociali per chi trasgredisce. Telecamere e droni dovrebbero essere utilizzati per la sorveglianza.

ADDESTRAMENTO – Il nostro programma prevede di rendere obbligatorio un corso di educazione e obbedienza per tutti i cani di qualsiasi razza e non. Solo grazie ad una perfetta gestione il cane conquisterà la libertà di poter frequentare qualsiasi posto.

Programma elettorale di Letsim

ALIMENTAZIONE – Crocchette. L’equilibrio dell’alimentazione è fondamentale per evitare gli eccessi e le carenze. Per questo motivo è fondamentale che i cani seguano un’alimentazione specifica che solo un alimento creato apposta per loro può dare.

GUINZAGLIO – Solo la pettorina garantisce a noi cani la libertà di movimento e la corretta interazione con gli altri cani. Diciamo NO al collare, strumento obsoleto appartenente ad un’altra era.

STERILIZZAZIONE – L’unico modo per consentire una serena coabitazione di così tanti cani in ambienti sempre più affollati come le città è quello di avviare un programma di sterilizzazione sistematico.

CAPPOTTINO – Come gruppo chiederemo il divieto dell’uso dei cappottini che sono un insulto alla nostra specie che fisicamente non ha niente a che spartire con l’uomo e il suo fisico precario.

SPORCARE – Tutti i Comuni dovranno organizzare corsi per sensibilizzare i cittadini ad una maggiore attenzione e responsabilizzarli sull’importanza della raccolta degli escrementi dei propri cani. Allo stesso tempo andranno rafforzati i servizi di pulizia e controllo.

ADDESTRAMENTO – L’addestramento e l’obbedienza non hanno senso se non si sviluppa un corretto rapporto con il cane. Proponiamo dei programmi che prevedano più attività naturali da condividere con l’uomo come trekking, nuoto e tutto ciò che risalti il nostro spirito di esplorazione e avventura.

Michele Caricato

Michele Caricato

“Dal 1990 insegno alle persone a sedersi, stare fermi e tornare al richiamo. Occasionalmente faccio la stessa cosa anche con i cani” Michele Caricato