I benefici dell’acqua per il cane: riabilitativi, fisici e mentali

Tornando a ruota sul primo articolo scritto per Dogsportal, dove abbiamo parlato del primo approccio del cane in acqua oggi vorrei parlarvi dei benefici dell’acqua sul nostro amico a quattro zampe, questa volta dovrò essere più tecnico.

Acqua e cane: quali sono i benefici

Grazie alle proprietà fisiche dei fluidi, sono molti i benefici che si ricavano dal nuoto e dall’esercizio in acqua. Il galleggiamento mantiene il cane in posizione orizzontale consentendogli di fare il movimento nel modo più corretto possibile, il nostro amico sentirà solo un terzo del suo peso, in questo modo le articolazioni non verranno gravate, agiremo sulla debolezza muscolare, diminuiremo l’ansia ed aumenteremo la consapevolezza del corpo.

In breve la Pressione Idrostatica favorisce una diminuzione del dolore grazie alla compressione esercitata dall’acqua, mentre la Viscosità, renderà più difficile il movimento andando ad agire sulla muscolatura e sull’apparato cardiocircolatorio.

Il movimento in acqua

Il movimento in acqua è la migliore forma di esercizio aerobico a basso impatto sull’apparato scheletrico: il nuoto è un eccellente esercizio per ogni cane, rafforza il cuore e i polmoni, così come stimola l’intera muscolatura.

Rispetto alla corsa “pesante” o agli scatti su un terreno duro, il nuoto non è faticoso per le articolazioni delle anche e delle spalle. Ciò rende il nuoto perfetto per i cuccioli che si stanno ancora sviluppando e per i cani adulti affetti da qualsiasi problema alle articolazioni.

L’esercizio in acqua viene effettuato con maggior efficienza dell’apparato circolatorio, determinando quindi un miglioramento della circolazione sanguigna.

Non gravando sulle articolazioni, l’esercizio in acqua permette una maggiore escursione articolare ed un maggior benessere nel movimento.

La resistenza offerta dall’acqua è elevata e muoversi richiede molta forza, quindi con l’esercizio in acqua si ottiene un rapido aumento della massa muscolare.

In generale il nuoto aumenta la resistenza all’esercizio fisico, aumenta le capacità dell’apparato respiratorio, circolatorio e muscolare di rispondere alla fatica e consente un armonico sviluppo fisico ed un migliore recupero anche nei casi di inattività e recupero riabilitativo.

Di seguito entreremo nel dettaglio del nuoto riabilitativo ed il nuoto ludico/sportivo, sottolineando il fatto che le due tipologie possono comunque amalgamarsi in modo da rendere al nostro fedele amico l’attività piacevole e divertente.

Nuoto Riabilitativo per il cane

Il nuoto con scopi riabilitativi viene utilizzato in svariate situazioni: nel pre-operatorio per tonificare e nel post-operatorio dopo un periodo di immobilità per il recupero della funzionalità degli arti e della massa muscolare, nei casi di displasia e artrosi per il mantenimento della tonicità muscolare e della funzionalità articolare, nella rieducazione in caso di problemi neurologici, per il mantenimento dei cani anziani e per il trattamento dei cani obesi. 

Vediamo più in dettaglio in quali casi il nuoto viene utilizzato con scopi riabilitativi, e quali sono i benefici che porta:

  • Riabilitazione dei pazienti ortopedici con patologie ossee, articolari o muscolari in fase sub-acuta o cronica. In questi casi l’esercizio in acqua, garantisce maggiore sicurezza in una fase di riabilitazione precoce, perché rappresenta un’attività controllata e con minore impatto.
  • Rieducazione dei pazienti con problemi neurologici. L’esercizio in acqua permette di correggere i deficit agendo manualmente sugli arti interessati. Il galleggiamento aiuta a sorreggere il peso e la pressione idrostatica dell’acqua offre stabilità laterale alla colonna vertebrale. L’azione dell’esercizio in acqua sulla muscolatura è molto efficace nel conservare tono e massa anche nei pazienti che a terra sono immobili. La turbolenza creata dal movimento degli arti in acqua rende variabile la posizione del centro di galleggiamento; il paziente è stimolato a bilanciarsi esercitando anche la muscolatura para-vertebrale.
  • Mantenimento della tonicità muscolare e della funzionalità articolare nei pazienti con artrosi, soggetti anziani o con malattie metaboliche debilitanti per l’apparto muscolo scheletrico.
  • Cani in accrescimento. L’esercizio in acqua garantisce un veloce, corretto e armonico sviluppo dell’apparato muscolo-scheletrico in una situazione sicura e controllata. E’ quindi adatto anche a quei soggetti che sono a rischio per lo sviluppo delle patologie ortopediche dell’accrescimento come la displasia dell’anca e del gomito.
  • Trattamento dell’obesità. La gestione dell’attività fisica, insieme alla correzione degli errori alimentari, è la chiave per il recupero del peso forma. L’esercizio in acqua offre un’occasione stimolante di consumare calorie. Inoltre il nuoto aiuta a smaltire il tessuto adiposo e commutare efficacemente l’energia in eccesso in massa muscolare. Anche nei pazienti obesi, che sono estremamente predisposti allo sviluppo di patologie delle articolazioni e della colonna vertebrale, è importante fare molto esercizio fisico riducendo al minimo lo stress sul sistema muscoloscheletrico, già sovraccaricato in condizioni normali “dai chilogrammi di troppo”.

Nuoto Ludico / Sportivo per il cane

Il nuoto con scopo ludico dà la possibilità al cane di giocare e divertirsi in acqua, in un modo diverso da come solitamente avviene in un contesto urbano, ed allo stesso tempo favorisce il movimento completo per lo sviluppo ed il mantenimento di tutto l’organismo.

Tutti i lati positivi

  • E’ un ottimo esercizio per i cuccioli e per i cani in accrescimento per i quali , nel primo anno di età od oltre, a seconda della razza, sono dannose le sollecitazioni articolari nel caso di salti o corse a terra.
  • Svolto nel periodo di socializzazione e crescita è il miglior modo per approcciare il cucciolo alle gioie del nuoto. Imparare il giusto ingresso in acqua ed a mantenere un assetto corretto sono solo alcune delle capacità che il cucciolo apprenderà durante il percorso ludico . Il nuoto infatti è un ottimo sostituto della passeggiata quotidiana, poiché oltre a divertire e stancare il cucciolo, (10 min. di nuoto equivalgono a 30 min di corsa), favorisce un corretto sviluppo muscolo scheletrico, aiutando a prevenire patologie articolari .
  • È un valido aiuto nel caso di cani sportivi, agonisti e da esposizione perché il nuoto garantisce un allenamento che interessa tutti i muscoli del corpo in modo completo ed armonioso.
  • È un ottimo mezzo per sfogare le energie in eccesso nel caso di cani molto attivi o iperattivi, per i quali sarebbero necessarie lunghe passeggiate o molta attività all’aperto (c’è da considerare che circa 40 minuti di nuoto equivalgono a circa due ore di corsa).
  • L’attività in acqua può essere inserita anche in un percorso educativo e/o rieducativo nel caso di ansia, paura o diffidenza. Il nuoto in questo contesto è utile per calmare, rilassare ed aumentare l’autostima dell’individuo.

Controindicazioni

In ogni caso è molto importante, prima di far fare esercizio in acqua al cane, essere a conoscenza dello stato di salute e delle eventuali patologie che possono rappresentare un pericolo durante l’attività fisica :

  • Patologie dell’apparato respiratorio o gravi patologie cardiache
  • Anemia o disturbi della coagulazione
  • Patologie dell’apparato muscolo-scheletrico in fase acuta
  • Febbre o sintomi di malessere generale
  • Ferite cutanee, piaghe, suture chirurgiche
  • Epilessia
Promuovi la tua attività su Fluidog! Clicca per informazioni

Spero di vedere presto le foto ed i video dei vostri amici nuotatori scriveteci qui su Dogsportal.it

Avatar

Manuel Carandente Sicco

Nel 2004 inizio il mio percorso con Cecio Labrador per diventare bagnino a quattro zampe, da quel momento la mia passione per il mondo cinofilo ed acquatico esplode, mi porta a venire riconosciuto come istruttore di salvataggio nautico cinofilo, Enci, CSEN e UISP. Questa passione viene trasferita, dall'operatività, alla vita di tutti i giorni, per far scoprire ai binomi i mille benefici che l'elemento acqua può portare ai nostri compagni di vita e le attività sportive che possono essere praticate. Ad oggi collaboro e sono presidente della Dog's Sporting Academy asd la prima piscina cinofila di Brescia.