I cani e gli anziani: un binomio spesso spontaneo.

Questo è un capitolo tratto dal libro “Vendesi bontà” di Cosimo Lentini. Un libro scritto nel 2016 ma che contiene innumerevoli spunti di riflessione attuali, spunti che riguardano la vita di tutti noi insieme al cane. Per la prima volta su Dogsportal.it, un libro diventa rubrica. Nel corso dei mesi avremo modo di pubblicare diversi capitoli che andranno ad affrontare piccole e grandi questioni cinofile e non.

ANTEPRIMA.

Gli anziani

Prendiamo gli anziani, per esempio.
A loro non importa particolarmente conoscere come ragiona il cane in tutte le circostanze. Così come non importa capire nei minimi par- ticolari il suo linguaggio non verbale. E neanche se cammina man- tenendo la sinistra o la destra, ma al loro fianco, quasi sempre senza tirare.
Si fermano insieme e il cane aspetta pazientemente, non è necessa- rio che gli dica “resta”. Il cane si sdraia o si siede, non perché è stato addestrato a farlo, ma perché ha capito che la sosta può essere anche lunga e di propria iniziativa si mette comodo.
L’andatura degli anziani è lenta, con soste per riposarsi. Loro non fanno giocare il cane per ottenere delle performance, ma solo per creare una relazione.
Sono fattori che rallentano il cane e gli danno la possibilità di pren- dere coscienza di ciò che incontra e di affrontarlo: si riducono così le probabilità che abbia timore delle situazioni o che ne resti troppo eccitato o attratto.
In altre parole, non lo addestrano ad essere educato e a stargli vicino, ma lo abituano giorno dopo giorno, nel quotidiano, perché non chie- dono nient’altro che la sua compagnia.
Si adattano l’uno all’altro, fino quasi a fondersi in un’unica cosa, e lavorano senza saperlo o volerlo, sulla calma, anziché sull’eccitabilità. Questa è l’eredità che gli anziani ci stanno lasciando.

(ph credit https://www.jwkash.com/the-old-man-and-his-dog)

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: