Sponsorizzate cinofile sui social e cugini.

Ho cercato di prendere spunto dalla comunicazione aumentativa alternativa per essere il più chiaro possibile.

Parliamo di social media advertising per la cinofilia o presunta tale

di Rocco Voto

Sponsorizzate cinofile sui social
Sponsorizzate cinofile sui social

La somma di questi due elementi, spesso mi provoca una reazione fastidiosa e dannosa per la psiche umana (almeno per la mia)

Ma non dovrebbe essere così…

a volte basterebbe il buon senso.

Vorrei semplicemente parlare di buon senso, non di tecnicismi.

Perchè il buon senso può aiutare chiunque, per la tecnica serve aver studiato entrambi o almeno uno dei due fattori e ci si può sempre rivolgere a specialisti di uno dei due settori o a consulenti di web marketing cinofilo.

Sponsorizzate cinofile sui social

Partiamo da questa reazione:

Fb Adv + Argomento cinofilo= irritazione

Attenzione però non parlo di IRRITAZIONE DA PREGIUDIZIO.

Ovvero di quel pregiudizio tutto cinofilo che fino a due mesi fa, vedeva nel web come strumento di promozione e di comunicazione, solo fuffa cinofila che ahinoi esiste, ma non può essere il metro di giudizio dell’IMPORTANZA DEL DIGITALE NEL SETTORE CINOFILO

Il professionista del digitale

Un professionista vero del digitale anche senza nessuna competenza cinofila, non farebbe mai delle inserzioni così terribili come quelle che spesso mi tocca vedere anche dal punto di vista del copy e dei concetti cinofili utilizzati.

Il professionista cinofilo

Un professionista cinofilo, senza esperienze digitali, a sua volta non commetterebbe mai errori gravi almeno sui concetti cinofili.

Potrebbe sbagliare la costruzione dell’audience, non azzeccare il target, perchè non basta scegliere cani e città e poi fare click sul bottone sponsorizza il post, quindi spendere male i propri soldi, non convertire in contatti, potenziali clienti o allievi e così via…

…ma il vero cinofilo professionista mai userebbe tali sgraziate parole che trovo spesso in alcune inserzioni sia dal punto di vista della formazione o presunta tale sia anche nella descrizione di prodotti e servizi dedicati a chi vive con un cane.

Il cugino scarso e presuntuoso.

Si torna dunque a parlare di Lui, del cugino, parente ormai odiato da qualsiasi categoria professionale.

Il cugino ci prova, si insinua e tende ad apparire nei momenti di difficoltà per poi sparire in modo miserabile.

Non è la concorrenza del cugino che mi spaventa, chiunque nel proprio campo, inteso non come il campo cinofilo ma come settore lavorativo e professionale, lavori con coscienza e metodo, non teme mai la concorrenza, semmai la analizza, la osserva e agisce di conseguenza.

Io temo il cugino solo per un motivo: perchè nuoce gravemente alla mia psiche quando mi compaiono le sue terribili inserzioni.

Non solo fuffa marketing, ma anche concetti pericolosi per il cane e per le persone.

Temo il cugino solo perchè con il suo modo scellerato di far finta di lavorare, mette a repentaglio la credibilità di chi crede fortemente nell’approccio serio alle cose, a prescindere dalle esperienze maturate ( qui torna in gioco il buon senso)

… la formazione è continua e perenne sia in cinofilia, sia nel digitale.

Almeno per i professionisti seri.

Metodi universali non esistono.

Rocco Voto

Nel 2016 ho fondato Dogsportal.it insieme al Caporedattore Poldo, il mio super segugio, unendo la mia passione per la Cinofilia e il Digitale e cambiando in parte la mia vita. C’è un aspetto importante che accomuna Cinofilia e Digitale. Non si può adottare un metodo unico. Ogni caso deve essere analizzato, osservato, confrontato, studiato per trovare soluzioni mirate e adeguate. Mica semplice quando parliamo di Cani e Persone CONTATTI 📩 roccovotomail@gmail.com 📩 marketing@dogsportal.it (per collaborazioni editoriali con Dogsportal.it) 📲 +39 333 7756747 https://www.linkedin.com/in/roccovoto/

Rocco Voto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: