Tre errori da evitare assolutamente con un cucciolo

Tre errori da evitare assolutamente con un cucciolo

La cosa veramente difficile quando arriva un cucciolo in casa è trasformare il piccolo selvaggio in un essere civile, ma senza andare a compromettere la motivazione.

Infatti, per fargli capire cosa non va fatto basta imporsi psicologicamente o fisicamente e il cane pur non capendo cosa vogliamo, impara in fretta cosa non vogliamo.

Il problema però è che in questo modo gli passa anche la voglia di far le cose con noi. 

Uno dei problemi più diffusi è quello dell’uso della bocca o meglio di come il cucciolo morda tutto quello che gli capiti a tiro.

Se poi pensiamo ai suoi dentini aguzzi come spilli… beh non è una situazione piacevole.

Dogsportal su telegram

La prima cosa che ogni cucciolo dovrebbe imparare subito è che gli umani del suo gruppo non sono cose da masticare perché la nostra pelle è molto più delicata della sua e di quella dei suoi fratelli.

Il cucciolo queste cose non le sa e quando usa la bocca non lo fa certo per farci male: infatti mica usa tutta la forza che ha per stringerci.

Lui la forza la dosa ma la misura l’ha presa con mamma e fratelli e la stesa cosa fa con noi…

ma a noi fa male.

Lui queste cose, dicevamo, non le sa e siamo noi a dovergliele spiegare.

Questa volta, però, invece di provare a dare dei consigli su come comportarsi, proviamo a indicare tre errori da evitare assolutamente.

Tre errori da evitare assolutamente con un cucciolo

Primo errore: dargli una sberla, urlare o sgridarlo.

Il cucciolo sta giocando e spesso il gioco è propedeutico ad attività che il nostro amico farà da adulto. Ora se abbiamo un cucciolo veramente tosto e cominciamo il conflitto, lui risponderà da par suo e piuttosto che soccombere lotterà ancora di più dando il meglio di sé. A quel punto il conflitto è meglio che sia vinto dal sapiens, che dovrà applicare ancora più forza.

Ma la domanda è: ha senso fare questo a un cucciolo? O come diceva un collega: è facile fare il buttafuori all’asilo! 

Se invece il cucciolo non è così tosto, l’intervento sarà minimo ma la conseguenza potrebbe essere inaspettata, ovvero, il cane potrebbe capire che sia sbagliato usare la bocca e non che l’uso di questa debba solo essere controllato.

Secondo errore: continuare a muoversi… magari strillando “NO” come degli isterici.

Il cane si eccita con il movimento, quindi se gli dite No con la voce, col corpo che si muove gli state dicendo di sì.

Terzo errore: ignorare il comportamento.

Sebbene il concetto su cui si basa questa scelta sia corretto, in questo contesto potrebbe non essere efficace. In questo scenario, la reazione più probabile del cucciolo sarà quella di mordervi altrove per farvi reagire, perché lui sta giocando e vuole continuare a farlo.

Buon divertimento con il nuovo membro della famiglia e ricordate la regola generale con i cuccioli: è sempre meglio ridirigere che punire.

Dogsportal Redazione

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: