Cucce per cani: come scegliere la migliore

Il cane è l’animale domestico in assoluto più diffuso in Italia

Da secoli le sue caratteristiche lo hanno reso l’animale più adatto alla convivenza con l’uomo, purché venga curato ed accudito in base alle esigenze specifiche (non solo alimentari ma anche motorie) del tipo di razza.

Un accessorio indispensabile per la cura del proprio cane è la cuccia: vediamo di seguito quali e quanti opzioni si trovano in commercio e come scegliere quella più adatte alle esigenze dei nostri amici a quattro zampe.

Le cucce da esterno: come individuare quella giusta

Le cucce da esterno sono costruite principalmente in materiale plastico, così da risultare impermeabili e proteggere il cane da pioggia e umidità.

Ne esistono numerosi modelli, che si differenziano gli uni dagli altri per fogge, dimensioni e struttura.

Quelle più basilari sono costituite da una casetta con un ingresso, ricavato su di un lato, che consente al cane di entrare ed uscire; possono essere leggermente sopraelevate se dotate di piedi o di un altro tipo di supporto.

Le cucce da esterno più complesse possono essere divise in due, con la ‘casetta’ affiancata da una sorta di patio coperto dove il cane può riposare all’ombra senza dover entrare nella cuccia; alcuni modelli più sofisticati sono dotati anche di un apposito portavivande dove lasciare cibo e acqua a disposizione del nostro animale domestico.

Per scegliere la cuccia da esterno più adatta bisogna tenere in considerazione anzitutto le dimensioni del cane: l’apertura deve essere abbastanza grande da consentire comodamente l’ingresso così come l’interno della ‘casetta’ deve essere spazioso a sufficienza per consentire all’animale di riposare o ripararsi senza particolari costrizioni (l’interno della cuccia può essere reso più confortevole sistemando una coperta o alcuni cuscini, così che il cane abbia una superficie più morbida sulla quale riposare).

Altri parametri, secondari, per la scelta di una buona cuccia sono lo spazio a disposizione e la disponibilità economica.

Le cucce da interno: cosa sono e come sceglierle

Le cucce da interno – dette anche cucce morbide – sono la soluzione ideale: si tratta di un accessorio in tessuto imbottito, molto simile ad un cuscino con bordi (anch’essi imbottiti) più o meno alti; in alternativa, esistono anche modelli che ricordano le cucce da esterno e assomigliano molto ad una cavità imbottita.

Le cucce di questo tipo sono un accessorio generalmente economico ma molto utile e pratico: i cani, infatti, tendono a far propria la cuccia e ad abituarsi ad usarla (molto più di quanto non facciano i gatti, ad esempio); per evitare che si sporchi troppo, la si può foderare con un lenzuolo o una coperta.

A parte i modelli più sofisticati, questo tipo di cuccia non presenta intelaiature esterne o strutture rigide di supporto, il che rende molto facile anche eventuali operazioni di lavaggio.

Come quelle da esterno, anche le cucce da interno vanno scelte soprattutto in base alle dimensioni del cane, tenendo però presente che si adattano meglio ad esemplari di taglia media e piccola; inoltre, meglio optare per tessuti impermeabili e facilmente lavabili, così da poter igienizzare la cuccia ogni volta che è necessario.

Questo genere di accessori per cani è facilmente reperibile in commercio, sia presso i negozi specializzati in articoli veterinari sia tramite gli store online specializzati, come ad esempio Petingros.it; gli shop digitali consentono di farsi un’idea di tutti i prodotti disponibili, così da poter individuare quello che per forme e dimensioni è più adatto al proprio cane.

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Dogsportal Redazione
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: