Cultura è fatta! Arrivano le scuse della dottoressa a Sergio Muzzolon!

Penso che in Italia i casi di discriminazione come quello che ho subìto io siano ancora troppi – aggiunge Muzzolon – Spero che la mia vicenda serva a sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto dei cani guida, che sono “gli occhi di chi non vede” e che, per questo, non dovrebbero mai essere allontanati dal disabile visivo che accompagnano. Le leggi sono fondamentali, ma poi servono l’educazione culturale e il buon senso necessario a comprendere le esigenze degli altri.

Con queste parole si conclude positivamente una triste vicenda.

Era febbraio del 2018 quando il cane guida affidato a Sergio Muzzolon era stato rifiutato dalla dottoressa dell’ASL torinese.

Il caso aveva suscitato moltissimo clamore – erano intervenute subitoLe Iene –

Ora la dottoressa si è scusata, Sergio ha accettato le scuse morali, ma ha rifiutato di prendere il risarcimento in denaro, chiedendo di donarlo per attività legate agli studenti non vedenti nelle scuole.

Pace fatta…e forse un po’ di cultura in merito si è diffusa

Speriamo!

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Dogsportal Redazione

Cosa ne pensi?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: