Obedience World Championship 2018: La cronaca di Anna Scelsa!

Obedience World Championship 2018: Valentina Balli porta l’Italia sul tetto del mondo per il secondo anno consecutivo!

Come molti sanno quest’anno mi ha visto, volente o nolente, partecipare al Mondiale di obedience come spettatrice.

Se da una parte avrei sicuramente preferito esserci con Nina, dall’altra mi ha permesso di viverlo sotto un altro punto di vista.

Innanzitutto ci tengo a ringraziare tutti perché siamo partiti squadra, concluse le selezioni, e così siamo rimasti fino alla fine in un clima sereno e di aiuto reciproco.

Abbiamo riso, ci siamo divertiti pur impegnandoci al massimo, ciascuno nel proprio ruolo… Questa è l’obedience che amo!

Partecipare a un mondiale anche solo come spettatore ti mette a contatto con binomi spaziali, ti rende più consapevole del livello ormai altissimo a cui si è arrivati…ed è un’esperienza che consiglio a tutti gli appassionati di questa disciplina.

Non si gareggia al top se non ci si mette un impegno enorme..

Se non si crede nel proprio cane.. Se non ci si confronta con i più forti…

Super complimenti a Valentina e a Lycan per aver bissato questo super risultato...e complimenti ad ogni componente della squadra:

ve li meritate tutti! 

Sono molto felice di aver contribuito a portare Rita Tofani, veterinaria Fisiatra esperta in preparazione atletica e cane sportivo, in questa trasferta.

Credo sia importante che chi pratica questa disciplina si renda conto dello sforzo fisico che viene richiesto ai nostri cani e di quanto mantenerli in salute e muscolarmente preparati sia una condizione imprescindibile! 

Veniamo alla gara in sé:

location meravigliosa!

Con ampi spazi per allenamenti e passeggiate!

Numerosi i binomi forti scesi in campo quest’anno:

cani veloci e tecnicamente preparatissimi che ci hanno tenuti con il fiato sospeso fino alla fine…e poi questa disciplina dove una gara perfetta può essere buttata per un errore inaspettato…dove la testa del conduttore fa molto! 

Nell’album dei ricordi metto:

Le 23.23 orario imprescindibile d’arrivo secondo Valentina per cui avremo preso ottocento multe per eccesso di velocità…quando la scaramanzia è tutto!

Lycan uno spettacolo per gli occhi dentro e fuori dal campo! 

La tranquillità di Beppe (Giuseppe De Rinaldis) che nulla può scomporre tanto da salutare il pubblico, stile attore di Hollywood, finita la gara super orgoglioso, a ragione, della sua yumetta

Doris.. un esempio di amore e rispetto per il proprio cane…

Il cioccolato mangiato per dimenticare un brutto cono del direttivo..super kleine bubu!!! 

Laura…una piccola donna ma un grande concentrato di energia! Nulla viene lasciato al caso: nemmeno l’organizzazione della macchina! Amica e compagna di molte avventure cinofile, sono contenta di aver partecipato anche a questa! 

Poi c’è Christian che ha mandato in rovina l’hotel con le sue colazioni da 24 salsicce, 10 uova, 15 pancakes….

E non vuoi metterci, per finire, uno yogurt con della frutta che fa sempre bene?

Purtroppo non ha potuto dimostrare quest’anno il valore del proprio binomio ma credo che nessuno lo possa mettere in dubbio
Silvana… Soprannominata “Ansia”…e invece una bellissima gara… Gentile e sorridente.. Anche lei parte fondamentale di questa impresa! 
Lara…scontro con il cavallo olandese a parte…porta a casa una bella prova.. E soprattutto Tofee salta!!!!! 

Il team leader Stefano Bertocchi che ci deve, per una scommessa, un tuffo in piscina e che ha seguito e coccolato i propri atleti in maniera impeccabile! 

Una menzione d’onore agli accompagnatori Michela, Emiliana, Miriam e Mario partiti dall’Italia con gli azzurri e che si sono prodigati per aiutare a 360 gradi la squadra e a tutti gli altri supporter giunti in Olanda a fare il tifo capitanati da Daniela Scanelli che ha fatto calcoli su calcoli durante i giorni di gara come un ragioniere pazzo. 

Per finire un consiglio a tutti gli appassionati lettori…

Se per caso passeggiando vi dovesse mai capitare di sentire urlare DEEEENTROOOO non fatevi troppe domande, scansatevi più velocemente che potete perché sicuramente di lì a un secondo passerà lycan ai 200 km orari per tuffarsi nella sua vaschetta spazzando via qualsiasi cosa o persona si trovi sul suo cammino! 

 

 

……..

Quello che leggerete ora… non l’ha scritto Anna..anzi è una sorpresa per lei.

Aggiungiamo una piccola nota a questo splendido reportage sui mondiali, una piccola nota su una grande, grandissima sportiva: la mano che scrive. Super Anna, che rinuncia ad una competizione così importante, che potrebbe essere degna conclusione del lavoro di un anno con la sua Nina, e che rinuncia proprio per lei, per la sua salute e per tornare ancora più forte il prossimo anno. Ma non rinuncia ad accompagnare la sua squadra, non rinuncia ad affiancare e sostenere i suoi amici in questa avventura. L’abbiamo vista sempre pronta e disponibile negli allenamenti, aiutare ogni membro del team che ne avesse bisogno, un consiglio per migliorare un dettaglio, una condotta in inglese, un Riporto messo giù e sopratutto tanti tanti sorrisi e risate! E non ultimo compagna di workout ed abbuffate (a testimonianza di un tentativo fallito di mantenerci in forma anche fuori Italia!) Se dobbiamo pensare alle bandiere portate alte in Olanda, lei è sicuramente quella dello spirito di squadra.

Grazie di esserci stata. L’A-team (Rita, Laura, Michela, Beppe)


Per segnalazioni, correzioni e collaborazioni scrivici!

COLLABORA:

Che tu sia un esperto istruttore, un veterinario, un giovane educatore, un atleta, un blogger o un semplice appassionato di sport cinofili, puoi scrivere e collaborare per rendere Dogsportal.it un blog di riferimento per tutti.
Attenzione Dogsportal.it è un progetto ricco di passione, può provocare dipendenza.

Anna Scelsa

Anna Scelsa

Pratico per anni equitazione seguendo la Scuola della Leggerezza di Philippe Karl (metodo etologico): i cani sono da sempre presenti in casa mia. Frequento un corso di educazione di base con Daniele Bertino all’età di 11 anni con il mio cane di allora, Kira, un incrocio pastore belga – collie. Li avviene il mio primo incontro con la razza Border Collie… Anni dopo arriva Nina (Gingerbell Y Ahora Que) con cui pratico l’obedience arrivando a gareggiare in classe 3. Nel 2017 partecipo con Nina al Campionato del Mondo di Obedience classificandoci prime di giornata e quarte in finale!! Anche quest'anno siamo state selezionate per rappresentare l'Italia ai WCH 2018. Vivo con altri 4 border collie: Adelina "Gingerbell Invidia" (obedience classe 2), Moss "Shep world fields of gold at gingerbell" con cui pratico sheepdog, Lyn "Gingerbell for us in DK" in preparazione per obedience e agility e Summy "Gingerbell Midsummer" madre di Nina e di proprietà della mia grande amica Valeria, ora scomparsa. La preparazione dei miei cani in Obedience è stata seguita in gran parte da Valeria Maranò (senza la quale non sarei dove sono ora), con il supporto tecnico di Anna Maria Cini e Carlo Colafranceschi. Negli ultimi due anni ho sposato la filosofia di addestramento di Christa Enqvist (Finlandia) che mi ha condotto ai recenti risultati E’ stata per me molto importante anche l’influenza di Elisabetta Riccardi Candiani, titolare dell’allevamento Gingerbell, e dell’amico Mirko Barrera. Pratico agility con Arianna Capitale e non avrei potuto trovare istruttrice migliore! Sono seguita in sheepdog dalla mitica Alessandra Ottino. Insegno obedience.. Come dicono alcuni miei allievi "perché tu prendi anche quelli come noi" (riferendosi a cani di razze particolari o non molto performanti).. Adoro lavorare i binomio a cui pochi darebbero credito e vedere come il lavoro e l'amore per il proprio cane portino dei meravigliosi risultati...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *