Ogni cane vive la sua vita con le sue preferenze e in base alla sua personalità. La socievolezza del cane è uno spettro.

Essere un cane selettivo è normale, non tutti i cani devono essere “farfalle” sociali,

da un post di Attilio Miconi

Da qualche tempo gira su facebook un grafico in inglese che mostra come non tutti i cani debbano essere per forza socievoli con tutti gli altri loro simili!

Tuttavia, la stessa curva di personalità dimostra che sono solo pochissimi i cani definibili davvero aggressivi.

Mentre la maggior parte dei nostri amici a quattro zampe preferisce, come noi del resto, avere amicizie selezionate, magari altri cani tranquilli, oppure non amano affatto stare con i cuccioli.

Infine, sono altrettanto pochi i cani che possono essere definiti ipersociali e capaci di adattarsi a qualunque interazione in qualunque ambiente.

Questo aspetto ritengo sia molto importante da comprendere, e questa slide meritava di essere tradotta, affinché possa essere usufruibile a quanti più proprietari Italiani, che non conoscono bene la lingua inglese.

La personalità del nostro cane, così come i suoi gusti in merito alle interazioni con altri cani, con ambienti affollati, in situazioni che non gli piacciono…

Se non riconosciute e portate all’esasperazione attraverso esposizioni indotte da socializzazioni forzate, possono creare i presupposti che il nostro animale, non compreso, possa manifestare comportamenti di rabbia, frustrazione e irritazione.

Pensateci bene!

Ogni cane vive la sua vita con le sue preferenze e in base alla sua personalità.

Essere socievole e sociale non vuol dire andar d’accordo con tutti ed essere esposto all’incontro con chiunque.

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: