Alessandria, due persone senza attenzione per i loro cani, provocano il caos a scuola.

Ecco come potrebbe essere un titolo non “allarmistico” sull’ennesimo caso di cani di grossa taglia mal custoditi.

Ancora una volta balzano nelle cronache nazionali due presunti Pit Bull, in ogni caso cani di una certa dimensione, cani che al pari di tutti gli altri vanno per legge custoditi in sicurezza, in condizioni di benessere e se per strada, tenuti rigorosamente al guinzaglio.

In questo caso si tratta di due cani, che addirittura scappano dal cortile e si ritrovano in un altro cortile: quello di una scuola elementare in provincia di Alessandria.

Ora, immaginate dei bambini e dei genitori con due grossi cani liberi, le persone “normali” non conoscono le reazioni di un cane e purtroppo non sanno come gestire determinate situazioni, forse, anche se non giustifica l’omessa custodia, con una persona un po’ esperta si sarebbe risolta al meglio.

Ma… le persone “normali” vedono un Beagle e lo accarezzano, vedono un presunto Pit Bull e si spaventano.

E’ normale o no?


Quello che non è normale, è l’ennesimo caso di mancata e omessa custodia, quello che non è normale, è che la gente non comprenda la responsabilità di avere e gestire un cane.


Piccolo o grande che sia, la responsabilità è sempre molta, se il caporedattore Poldo ( chi segue Dogsportal su facebook lo conosce), scappasse, potrebbe creare un incidente in tangenziale grave a causa di un forte predatorio e il potenziale passaggio di un selvatico…

Ma assodato che tutti i cani vanno gestiti, dobbiamo dirlo chiaramente una volta per tutte, che un cane di certe dimensioni e con determinate caratteristiche morfologiche come la dentatura ( ad esempio) necessitano di un’ attenzione in più…

o no?

Ma spesso, duole dirlo…La potenza del cane è inversamente proporzionale all’attenzione del padrone. Tra la gente comune ovviamente, non il cinofilo che ben conosce il proprio cane, ci si augura.

Ed è tutto a danno dei cani.

Perché… tornando agli articoli dei mass media nazionali, in copertina finiscono immagini irruente, anzi del tutto normali per il mondo cinofilo, ma “violente” per il lettore “normale” ovviamente portano click e condivisioni e le parole usate sono a volte sproporzionate, rispetto ai fatti… azzannare?

Poi per fortuna, si tratta di enorme spavento e qualche graffio.

(aggiornamenti sulle ferite riportate: Bilancio finale, cinque feriti: 20 giorni di prognosi per una donna morsa a petto e gambe, 15 per l’altra mamma che ha battuto la testa cadendo, 10 per il padre di due fratellini strappati per tempo ai morsi dei cani (lui ne porta i segni sulle braccia. Fonte: La Stampa

Ma intanto…la notizia è servita e la paura anche…


I padroni, quelli si…che sono pericolosi.

A volte.

Se sei un profondo conoscitore delle razze spesso accusate in modo improprio dai media, aiutaci a diffondere degli articoli che ne parlino in modo consapevole, qui su Dogsportal, aiutando i proprietari a conoscere il cane hanno in casa con approfondimenti

 Scrivici!

Rocco Voto

Nel 2016 ho fondato Dogsportal.it insieme al Caporedattore Poldo, il mio super segugio, unendo la mia passione per la Cinofilia e il Digitale e cambiando in parte la mia vita. C’è un aspetto importante che accomuna Cinofilia e Digitale. Non si può adottare un metodo unico. Ogni caso deve essere analizzato, osservato, confrontato, studiato per trovare soluzioni mirate e adeguate. Mica semplice quando parliamo di Cani e Persone CONTATTI 📩 roccovotomail@gmail.com 📩 marketing@dogsportal.it (per collaborazioni editoriali con Dogsportal.it) 📲 +39 333 7756747 https://www.linkedin.com/in/roccovoto/

Rocco Voto

Cosa ne pensi?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: