E-learning e cinofilia

In questi giorni di lockdown stiamo assistendo ad un proliferare di corsi, seminari e video lezioni tutte online.

E-learning e cinofilia
E-learning e cinofilia

E-learning e cinofilia: è arrivato il momento?

Se sino a un mese fa la maggior parte dei cinofili si mostrava prevenuta verso la formazione a distanza, reputandola inefficace, oggi in molti ne stanno testando, un pò per necessità un pò per curiosità, le potenzialità di utilizzo nel settore cinofilo

Ma se ci si vuole avvicinare al mondo dell’e-learning bisogna fare attenzione a non pensare che sia sufficiente utilizzare lo stesso format dei corsi in presenza, limitandosi a trasferire i contenuti su una piattaforma digitale.

Il webinar e la video-lezione live non sono gli unici strumenti che un docente ha a disposizione e, utilizzati da soli, hanno ben poca utilità. 

Che cosa si intende con e-learning?

E-learning e cinofilia
E-learning e cinofilia

Si tratta, semplicemente, di utilizzare le tecnologie digitali per accedere a programmi educativi al di fuori di una classe tradizionale.

L’e-Learning è un insieme di corsi erogati via internet in cui il professore insegna frontalmente. 

Attenzione perché non si tratta di “formazione per corrispondenza” in cui vengono spediti allo studente DVD o libri da leggere.

Nè di corsi in cui, a rispondere alle domande degli studenti, sono dei call center. 

Si tratta di programmi didattici interattivi in cui gli studenti possono comunicare con gli insegnanti e con il resto della classe. 

Nell’e-Learning si distinguono diverse tipologie di formazione: 

  • sincrona, dove le lezioni sono tenute in diretta su piattaforme virtuali in cui lo studente può “elettronicamente” alzare la mano e interagire in tempo reale (quindi anche qui attenzione perché videochiamata non è sempre sinonimo di buona formazione) 
  • asincrona, in cui la lezione è video-registrata ed integrata da materiale testuale, in questo caso il docente ed il gruppo classe interagiscono attraverso forum e chat. 

L’e-Learning ha dimostrato di essere un metodo di formazione di successo, se i contenuti e la loro erogazione non sono improvvisati, e l’educazione a distanza sta diventando uno stile di vita per molti paesi europei, mentre negli Stati Uniti è già diffusa da tempo. 

Affinché l’e-learning possa essere realmente efficace è necessario che i docenti vengano seguiti e supervisionati in ogni fase della docenza: dalla progettazione del corso, alla pianificazione dei contenuti, alla modalità di feedback. 

Inoltre, anche l’erogazione della lezione live a distanza, richiede un certo allenamento, perché parlare di fronte ad una webcam è completamente diverso, anche nei tempi, rispetto alla lezione frontale tradizionale. 

Improvvisarsi nell’e-learning porta soltanto a risultati disastrosi. 

E-learning e cinofilia

E-learning efficace significa quindi investimento: in progettisti, piattaforme informatiche e supporti alla didattica. 

Se non tutti i docenti possono essere portati per l’erogazione di corsi a distanza, non tutti gli studenti sono idonei ad iscriversi a questa tipologia di formazione.  

Se, da una parte, i corsi e-learning offrono la flessibilità necessaria per adattarsi agli orari dello studente, dall’altra lo studente e-learning deve avere una spiccata auto-disciplina ed essere in grado di organizzare il materiale in modo coerente e regolare, al fine di tenere il passo con i suoi compagni di classe. 

A questo fine è utile prevedere la presenza di tutor (solitamente ex-studenti che hanno concluso con profitto la formazione) per sostenere i nuovi studenti nel loro percorso didattico.

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Dogsportal Redazione
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: