Cani che fiutano malattie: le risposte alle vostre domande

E’ stata un successo la Diretta Cinofila con Aldo La Spina, abbiamo superato i 150 spettatori, praticamente un congresso gratuito.

Una gran bella fortuna! Una bella opportunità per tutti.

Replichiamo, domenica 5 Aprile e Aldo La Spina parlerà dei cani d’assistenza e della normativa attualmente in vigore in Italia.

Nel frattempo ecco tutte le risposte che sono rimaste inevase durante la scorda diretta facebook che potete rivedere cliccando qui.

DOMANDE e RISPOSTE DIRETTA DOGSPORTAL.IT


Lorena Molla Barletta · 0:20 

Come si può diventare professionisti del settore nella preparazione dei cani?

Per la formazione come addestratore (preparatore del solo cane) ci sono corsi appositi proposti da vari enti privati. La formazione professionale di educatori cinofili (relazione uomo cane) invece è demandata ad enti che propongono una formazione orientata specifica. 

Se invece la domanda si riferisce alla formazione di addestratori di cani d’assistenza socio sanitaria, allora siamo ancora in fieri; al momento è lasciato tutto alla singola iniziativa del professionista o dell’ente (es. cani guida o allerta diabete).  

Elisa Parravicini · 14:15

Domanda: sono possibili sbocchi lavorativi o di volontariato in questo ambito? Grazie

Al momento è ancora presto poterlo considerare un lavoro strutturato e professionale, salvo che nel settore dei cani guida. Si deve lavorare ancora molto sulla divulgazione dell’ausilio del cane nell’ambito socio-sanitario, fare diventare il settore conosciuto e diffuso come la “Pet Therapy” lo è adesso, meglio se regolamentato dal MINSAL e/o dalle Linee guida, con una integrazione all’art.10.

Vale Mare · 18:37 

Che influenza hanno lo stato di salute fisica e psicologica del cane sulle sue performance come cane da ricerca medica? 

Altissima, come per l’uomo questo vale anche per il cane: incide sulla capacità di attenzione, sulla concentrazione, sulla motivazione, sulla morfofunzionalità e sulle doti caratteriali in generale.

Stefano Costa · 25:06 

È possibile preparare un cane per avvisare l’arrivo di un attacco di panico? Grazie. 

Certamente, si chiamano cani d’Assistenza Attuativa in PTSD – Post Trauma Stress Disorder. Ne usufruiscono i reduci militari, i privati e i testimoni della giustizia. In Italia siamo all’inizio, con qualche esempio sporadico; nei Paesi della Nato e in Israele (ovviamente anche negli USA) invece sono abbastanza diffusi.

Tiziana Torrisi · 25:21 

Una volta sentita l’alterazione o la crisi, il cane come comunica l’ allerta se la persona è sola? 

Utilizzando dei Devices elettronici (pulsanti da schiacciare o tappeti da sdraiarsi) collegati a due sistemi di comunicazione di emergenza in remoto con contatti in progressione.

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: