Hoopers: tutto quello che devi sapere!

Di Marco Chiaro

Tra le nuove discipline sportive che fanno la loro comparsa nel panorama cinofilo odierno, si parla molto in questi ultimi tempi di Hoopers.

Hoopers
Immagini di Hoopers-Agility-Italia

Che cos’è l’Hoopers?

Un percorso di Hoopers prevede che il cane affronti gli attrezzi specifici guidato dal conduttore che dà le indicazioni a distanza, fermo nella zona di conduzione definita precedentemente.

Quali sono gli attrezzi?

L’attrezzo principale è l’HOOP ed è costituito da una base con degli appoggi e un semicerchio a forma di arco. Il cane lo affronta passandoci dentro.

Il GATE è simile ai cancelli che vengono utilizzati nello Sheepdog, ma in questa disciplina i GATE vengono inseriti nel percorso per effettuare cambi di direzione o transizioni tra un attrezzo e l’altro.

I BARREL (bidoni) vengono inseriti in un percorso per effettuare cambi di direzione e transizioni tra un Hoop e l’altro.

Il TUNNEL che è molto diverso da quello utilizzato in agility. La grande differenza sta nella sua lunghezza, che è di 1 metro e nell’altezza che è di 80-90 cm.

L’HoopSlalom è un’insieme di cinque Hoops (archi).

Come si affronta un percorso di Hoopers?

Hoopers
Immagini di Hoopers-Agility-Italia

Il conduttore rimane fermo nella zona di conduzione indicata e delimitata; il cane deve affrontare il percorso seguendo quindi prevalentemente i segnali verbali (un aiuto gestuale può essere dato solo quando il cane è vicino al conduttore, e quando quest’ultimo è nella visuale del cane stesso).

I segnali vengono dati in modo predittivo, come le indicazioni del navigatore, cioè in anticipo rispetto alla esecuzione degli stessi. 

Ci sono segnali per indicare al cane di andare dritto verso l’ostacolo successivo, quelli per farlo girare intorno al gate o al barrel, e quelli per farli girare verso l’ostacolo che sarà posto sul lato della posizione del conduttore, e quelli per farlo girare verso il lato opposto.

Come si insegna Hoopers?

Hoopers
Immagini di Hoopers-Agility-Italia

L’impostazione di base del lavoro a distanza è fatta in modo che il cane deve imparare da subito che il conduttore non correrà con lui. Questo aspetto è da sottolineare, perché questo concetto è il più difficile da insegnare, ma il più importante! Purtroppo la tentazione di correre con il cane e sempre molto grande e delle volte può essere utile mettere un target per terra, dove puoi imparare a stare fermo.

Grazie a un lavoro di scomposizione e di impostazione retrograda (fatta al contrario) di ogni singolo attrezzo e esercizio, il cane ha la possibilità di affrontare il compito conoscendo il finale diminuendo così l’errore al minimo.

Quali sono gli elementi caratterizzanti di Hoopers?

Il principale è il lavoro a distanza, che ne permetta la pratica a tutti i conduttori.

In secondo luogo l’attivazione mentale del cane è notevole, e l’abbinamento con l’aspetto dinamico crea una miscela esplosiva altamente stimolante e benefica per il cane stesso.

Hoopers
Immagini di Hoopers-Agility-Italia

I disegni dei percorsi sono creati in modo tale da richiedere al cane delle traiettorie morbide, e così anche il cane che affronta il percorso con una importante velocità, di per sé non richiesta, non mette sotto sollecitazione le articolazioni.

A chi dobbiamo il boom di Hoopers in Italia?

A Margherita Pescollderungg che, diventata istruttrice di Hoopers seguendo la scuola delle sue mastre svizzere, ha fondato Hoopers Agility Italia, è diventata responsabile nazionale di Hoopers presso la Federazione Italiana Sport Cinofili, e ha avviato i primi corsi istruttori in Italia.


Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: