Il bassotto,quello strano cane basso, abile cacciatore spesso sottovalutato.

Il bassotto 

in Tedesco “Dachshund” ossia cane da Tasso, è un instancabile cacciatore. Il bassotto

Ha un manto che sa accontentare tutti i gusti dal focato, arlecchino e tigrato di lunghezza variabile lungo, duro o corto.

Le taglie del bassotto sono 3 standard, nano e kaninchen. 

L’aspetto bizzarro con un’espressione implorante riesce a guadagnarsi un posto nel cuore di tutti quelli che incontra. Nonostante ai giorni nostri la maggior parte dei Bassotti sia considerata come cane da compagnia piuttosto che non come ausiliare di caccia, nella mia esperienza personale e in quella di colleghi, mi trovo a dover elogiare le altissime qualità di fiuto.

Pur non essendo molto veloce, ha un ottimo fiuto e la sua pertinacia è insuperabile.

Come cane da compagnia mostra tantissime qualità

intelligenza, fedeltà e coraggio

ma sono esagerate le sue attitudini all’attività venatoria.

Infatti se addestrato è un ottimo ausiliare sia sul terreno, in acqua e sottoterra dando del filo da torcere ai cani specialisti.  Infatti si è imposto come una delle razze di cani da caccia più polivalenti. Inoltre si è rivelato un eccellente cane da traccia di sangue.

Ma se non lo si porta a caccia si può comunque fare qualcosa che soddisfi le sue qualità naturali?

Ebbene si, basta avere un minimo di inventiva.

Vi renderete conto che sono molteplici le attività che si possono fare anche quotidianamente per permettergli di sentirsi utile e appagato. 

Un cane felice è un cane che sta bene.

Se anche tu hai un bassotto e vuoi raccontarci la tua esperienza, o chiedere informazioni alla redazione per Andrea Piras … scrivici

Leggi altri articoli sui cani da caccia



Uccidono il cane da caccia. Condannati veterinario e proprietario


Dogsportal Redazione
0

Un veterinario non può accettare passivamente le richieste di una persona di uccidere un cane senza prima aver svolto tutti gli accertamenti di legge.



Cani da caccia. Iniziamo a parlarne?


Andrea Piras
0

Capire questi bisogni è assai arduo, ci si ritrova talvolta a sentirsi frustrati per non riuscire ad avere un legame con il proprio cane.



Capire un cane da caccia in città. Che fatica…


Rocco Voto
0

Il fantastico e difficile mondo dei cani da caccia in città.

Andrea Piras

Andrea Piras

Fin da piccolo amante degli animali, ho sempre avuto cani in famiglia e ricordo che quando passavo dei momenti di solitudine ciò che mi rincuorava era passare del tempo con loro. La loro compagnia mi rendeva felice e non più solo, avere un cane al proprio fianco rende una persona migliore. Nel 2011 ho deciso di frequentare un corso per diventare Educatore cinofilo (figura che aiuta il proprietario e naturalmente il cane ad avere una comunicazione corretta e a risolvere dei problemi di gestione), all’inizio solo per passione personale, poi una volta intrapreso il cammino per trasformarlo in una professione. Opero in tutte le province della Sardegna, principalmente comunque Cagliari, Oristano e Medio Campidano.

Cosa ne pensi?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: