Il mio primo BH

Di Megale Nicoletta

Quando ci si approccia a uno sport col cane ci si rifà generalmente sempre a modelli di persone che sono ai massimi livelli.

Spesso ci si dimentica che anche loro, che pare ci guardino da una sorta di olimpo irraggiungibile, sono partiti dal basso, dal nulla, che anche per loro c’è stata una prima gara, un debutto e ci si appresta ad affrontare il proprio percorso sportivo guardando lassù.

Il primo approccio nelle prove IGP

Io, come tanti altri, ho guardato e guardo quei “miti” quelle “ leggende” e lo ammetto, mi sento molto piccola, ma da qualche parte dovrò pur partire mi sono detta, e così il 23 Marzo 2019 ho messo un piede nel circuito delle prove IGP ( ex IPO) affrontando, non con poco timore, la prova BH-VT col mio pastore belga malinois.

La prova del BH

La prova consiste in una prima parte in campo, condotta con guinzaglio con variazione di andatura ( normale, veloce, lento, normale), passaggio in un gruppo di persone, condotta senza guinzaglio e fissi con richiamo.

Una seconda parte fuori dal campo col cane a guinzaglio il quale deve reagire tranquillamente a varie situazioni “ da passeggiata” quali: passaggio di un ciclista, passaggio di un runner, una macchina che si ferma per chiedere informazioni e l’indifferenza a cani e persone una volta legato a un paletto e lasciato da solo per pochi minuti.


Di fatto è una prova che si prefigge di testare l’equilibrio del cane di conseguenza atteggiamenti di aggressività o timore non vengono ben visti dal giudice.


Il BH è il trampolino di lancio per chi poi vorrà gareggiare in discipline di morso, io per gusto personale ho scelto l’IGP ma le alternative sono altrettanto valide e spettacolari.

Spettacolari, si, perché l’eleganza di un cane in condotta, la potenza che trasmette nella fase C ( la difesa) e la sacralità della pista è qualcosa che non si può spiegare a parole.


Il mio BH è stato da cuore in gola, non perché il cane non fosse pronto, ma perché quando sei in campo metti in gioco tutto te stesso, il lavoro col tuo cane, i mesi di preparazione, il sudore e le lacrime spese.

Avere affianco un cane solido e forte fa la differenza, ti fa sentire un binomio DAVVERO, ti fa sentire come due compagni in guerra, con la voglia di vincerla quella guerra e far vedere a tutti quanto fighi si è.

Io mi sono resa conto di cosa stavo facendo solo dopo aver stretto la mano al giudice ed essermi avviata al paletto per l’esercizio di terra libero, li ormai sei in ballo e devi ballare.
“ Credi in te stessa, nel tuo cane e sorridi” queste le parole del mio preparatore e queste sono le parole che mi sento di voler trasmettere a tutti quelli che si stanno avvicinando a uno sport, che stanno per debuttare, che sono dubbiose, che non ci credono abbastanza.

Credete in voi, credete nel vostro cane, fidatevi di lui e sorridete, sarà uno splendido regalo per il vostro cane e vi rendere conto che, in fin dei conti, quel sorriso ve lo meritate.

Dogsportal Redazione

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Cosa ne pensi?