BIKEJORING: come impostare gli allenamenti!

Dopo aver letto le istruzioni per il Bikejoring, iniziamo a parlarvi di allenamenti

Gli allenamenti devono seguire uno scopo.

Quindi chiediamoci:

“Che obbiettivo mi sono posto come binomio?”.

“Corro con il cane o faccio agonismo con il cane?”.

ECCO ALCUNI CONSIGLI VALIDI PER TUTTI

Nel caso il mio target fosse “ semplicemente “ quello di correre con il cane alcuni consigli utili possono essere:
Occhio alla temperatura.

  1. Oltre i 20° siamo in una zona di allert.
  2. Corse brevi e limitiamo l’eventuale traino.
  3. Occhio al terreno.
  4. Da evitare asfalto o strade con pietre
  5.  Se il nostro compagno si fa male quando corre potrebbe fare associazioni negative. Corsa = Dolore.
  6. Attenzione il codice della strada vieta la circolazione su strade pubbliche di cani legati ad un mezzo.
  7. Occhio alla salute.
  8. Una visita dal veterinario potrà farvi capire lo stato di forma in cui si trova il vostro compagno cosi da determinare per quando tempo protrarre l’eventuale sforzo.
  9. Programmate con il veterinario una serie di visite successive per monitorarne lo stato ed essere sicuri di avere lo stato di salute del vostro cane sempre sotto controllo.
    Divertitevi.
  10. Se al vostro cane piace giocare portatevi sempre dietro una pallina o qualche oggetto con il quale giocate abitualmente cosi da permettergli di fare associazioni positive.
  11. Corsa = Gioco.

MA SE VUOI FARE BIKEJORING CON UN APPROCCIO AGONISTICO ECCO I CONSIGLI DELLO YETI TEAM

Clicca e scopri come migliorare la vita del tuo cane con la fisioterapia.

In caso il mio target fosse fare agonismo come binomio la situazione diventa molto più articolata. Senza farla troppo lunga forniamo una serie di PAROLE CHIAVE che accompagnano da anni gli allenamenti dello YETI TEAM:

TRAGUARDI. Quali sono le gare a cui sto puntando? Non tutte le gare possono avere la stessa importanza per cui prendiamo un calendario e decidiamo per quali gare vogliamo essere a livello di BINOMIO al top della forma.
REGOLARITA’. Le sane abitudine valgono non solo per noi umani ma anche per i nostri compagni. Mangiare e riposare regolarmente aiuta a scandire i momenti. Anche gli allenamenti devono essere regolari nel senso che devono rispecchiare un programma. Non possiamo permetterci di allenare il nostro cane solo quando abbiamo tempo, dobbiamo sforzarci di trovarlo. Inoltre ad un certo punto della preparazione dobbiamo costruire una buona routine che rispecchi le tempistiche che avremo quando parteciperemo alle competizioni.
SALUTE. Prima di iniziare ad allenare il nostro compagno aspettiamo il 12esimo mese di età. Il nostro Veterinario sia prima che dopo il 12esimo mese di età deve essere una costante. Prestiamo particolare attenzione alle articolazioni e al cuore perché il nostro compagno affronterà sforzi specifici importanti. A tal proposito ad un cane che deve affrontare una preparazione atletica per attività agonistica non dovranno mancare INTEGRATORI alimentari, non mancheranno visite osteopatiche e terapia ad hoc in caso d’infortunio.
SPECIFICITA’. Allenamenti specifici di carico e scarico muscolare, ad esempio utilizzando lo scooter gli insegniamo il traino e lavoriamo sulla forza. Allenamenti specifici per la velocità ad esempio utilizzando la bike per percorsi molto brevi ma al massimo della velocità. Se a questo esercizio uniamo delle ripetute aumentiamo anche la velocità di recupero tra uno sforzo ed il successivo. Un altro allenamento per aumentare tono muscolare e resistenza sono le ripetute sul tapis roulant in acqua: con questo esercizio alleggeriamo le articolazioni, miglioriamo il movimento e facciamo potenziamento. Negli esempi citati uomo e cane non lavorano sempre assieme. Alleneremo noi stessi per raggiungere determinati traguardi. Alleneremo il nostro compagno per raggiugere determinati traguardi. Ci alleneremo come binomio per raggiungere assieme il traguardo prefissato.
VARIETA’. Trail nuovi e diversi, situazioni diverse come pioggia o fango, persone sul trail, altri cani sul trail. La varietà non solo arricchisce il bagaglio di esperienze del nostro compagno ma ci permette anche di capire come reagisce a situazioni nuove e ci permette eventualmente di lavorare in anticipo su eventuali problemi che potrebbero sorgere. Durante le gare tutto avviene molto velocemente e tante decisioni vengono prese d’istinto. La varietà che abbiamo fatto vivere al nostro compagno ci permetterà di vedere le cose qualche secondo prima che accadano e ci permetterà di avere un unico istinto quando servirà reagire in qualche frazione di secondo.
DIVERTIMENTO. Non fate MAI mancare al vostro cane una sana razione di GIOCO. E’ vero che quando ci si allena si rimane concentrati e fissi sull’allenamento ma subito dopo è un’ottima occasione per giocare assieme. E’ vero che durante l’allenamento insegneremo al cane a non distrarsi ma finito l’allenamento è un’ottima occasione per distrarsi e giocare assieme.

Siate felici con il Vostro compagno.

 


Aiutaci a diffondere i nostri articoli! Condividili

Per segnalazioni, correzioni e collaborazioni scrivici!

COLLABORA:

Che tu sia un esperto istruttore, un veterinario, un giovane educatore, un atleta, un blogger o un semplice appassionato di sport cinofili, puoi scrivere e collaborare per rendere Dogsportal.it un blog di riferimento per tutti.
Attenzione Dogsportal.it è un progetto ricco di passione, può provocare dipendenza.

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Dogsportal Redazione

Cosa ne pensi?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: