Dog Friendly non significa “tenere i cani dei gestori liberi ovunque”

Forse è necessario chiarire cosa intendiamo noi turisti e clienti con un cane quando cerchiamo una struttura Dog Friendly.

In questi giorni circola una terribile notizia di cronaca che vede coinvolti due Rottweiler e un piccolo Bichon in breve….due clienti di un ristorante che sicuramente accetta i cani al tavolo, hanno visto morire davanti ai loro occhi il loro piccolo cane, perchè da un momento all’altro…sono sbucati i due cani dei gestori del ristorante.

Ora, questo è un caso terribile, che non vogliamo assolutamente definire incidente, perchè evidente l’omessa custodia dei cani, ma fortunatamente un caso limite.

Possiamo però prendere spunto da questo caso limite… per una riflessione.

Cosa significa per noi cinofili, cercare una struttura Dog Friendly?

Abbiamo già trattato in parte l’argomento in passato, parlando di quanto siano anacronistici e inutili alcuni comparatori turistici e i loro filtri “animali ammessi” abbiamo una rubrica dedicata alle vacanze insieme al cane…che vi invitiamo a leggere.

Proviamo a concentrarci su cosa necessitiamo davvero se cerchiamo un albergo, un B&B o un ristorante adatto alla nostra presenza insieme al cane.

  • ACCOGLIENZA: ( Non vogliamo sentirci fuori luogo)
  • CONSAPEVOLEZZA: ( Chi decide di accettare animali domestici, parliamo di cani essenzialmente…deve capirne qualcosa, se non sa nulla dovrebbe rivolgersi ad un esperto cinofilo per fare in modo che tutto sia in regola e che tutto sia adatto)
  • SICUREZZA: cosa intendiamo per sicurezza? Ovviamente ognuno di noi è responsabile del proprio cane, ma non possiamo prevedere ogni cosa. E’ fondamentale che una struttura gestita da persone che a loro volta hanno i cani, capisca l’importanza della gestione degli spazi. I cani dei gestori salvo che tutto sia sotto controllo e in accordo con i clienti, NON dovrebbero mai venire a contatto con i cani dei clienti e non dovrebbero MAI essere fuori controllo.

    Questo è un aspetto fondamentale per evitare spiacevoli incidenti, brutte esperienze, stress, problemi di ogni genere.

Gli spazi, sopraTtutto quando si è dichiaratamente pet friendly DEVONO essere gestiti con scienza, adatti alla presenza di clientela con i cani. Questo accade in alcune strutture davvero pensate per questo. Ma ancora siamo lontanissimi da questi risultati.

Ultimo ma non per questo meno importante aspetto: PULIZIA E COMFORT.
Chi prenota una stanza, un tavolo, uno chalet…ha le stesse esigenze di chiunque altro cliente… se decidete di accoglierci, fate pagare di più per le pulizie, va benissimo. Ma garantire lo stesso un servizio eccellente.

Il proprietario del cane, ovviamente deve essere una persona a sua volta consapevole del proprio cane, educato e civile. Ma anche per prevenire comportamenti sbagliati da parte dei clienti con cane a seguito è fondamentale a monte, la preparazione e la consapevolezza dei gestori che avranno fornito e stabilito chiare regole di comportamento nei locali.

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: