Il veterinario comportamentalista: questo sconosciuto!

DALLA PARTE DEL CANE: COMPORTAMENTO, CURIOSITA’, ANEDDOTI SUL NOSTRO AMICO A 4 ZAMPE

Conosciamo il veterinario comportamentalista

Una nuova importante rubrica su Dogsportal.it

Insieme alla Dott.ssa Anna Rita Soncin che si presenta.

Se a 15 anni mi avessero detto che sarei diventata medico veterinario non ci avrei mai creduto…avrei voluto fare il liceo, ma la mia “cara” professoressa di italiano disse a mia madre che non ero proprio portata per lo studio e che per me sarebbe stato meglio un istituto professionale.E così feci…tuttavia scelsi una scuola che di professionale aveva ben poco, ma di istituto tecnico-scientifico tanto: il Gobetti Marchesini (scuola per tecnici sanitari di laboratorio biomedico) che mi introdusse, con mio grande interesse, nel campo della medicina.Grazie a questa scuola negli anni seguenti fui assunta in un Istituto che si occupa di sanità pubblica veterinaria. Cominciai così a interessarmi al mondo degli animali, di li è stato poi un susseguirsi di anni di studio e formazione che mi hanno portato a diventare medico veterinario esperto in comportamento animale (MVEC ), nonché istruttore cinofilo. 

Quindi eccomi qui a scrivere un pò di quanto ho imparato sulle pagine di Dogsportal.it

Ha inizio, dal prossimo mese, la rubrica DALLA PARTE DEL CANE: COMPORTAMENTO, CURIOSITà, ANEDDOTI SUL NOSTRO AMICO A 4 ZAMPE dedicata al comportamento del cane e ad argomenti che possono essere utili nella vita quotidiana per migliorare il rapporto con il nostro compagno di avventure.

Ma ritorniamo all’affermazione iniziale

Il canale telegram di Dogsportal.it

Chi è il veterinario comportamentalista?

Il veterinario comportamentalista è un veterinario che dopo la laurea segue un percorso formativo specifico (master di secondo livello, scuola di specializzazione) che gli permette di approfondire le conoscenze in ambito di comportamento animale, sia di specie come il cane o il gatto, che di animali non convenzionali, come coniglio, furetto o pappagallo. 

Sul sito della FNOVI (federazione nazionale ordini veterinari italiani) potrete ritrovare tutti gli MVEC presenti in Italia.

Ma quando ci si rivolge a un veterinario comportamentalista?

In primis tutte le volte che siamo in presenza di un problema comportamentale su un animale d’affezione. 

Il veterinario comportamentalista attraverso una visita specialistica, della durata di circa 2 ore, è in grado di emettere una diagnosi che permette di capire se il problema lamentato dal proprietario è di natura comportamentale.

…oppure di natura organica o se c’è una concomitanza di eventi (malattia organica + comportamentale); in seguito alla diagnosi propone una serie di prescrizioni, da attuare nel tempo, al fine di migliorare la situazione che ha portato alla richiesta della visita.

Cosa prescrive il veterinario comportamentalista?

Tra le prescrizioni rientrano anche le eventuali terapie para-farmacologiche o farmacologiche e un percorso riabilitativo redatto dal MVEC, quest’ultimo da svolgersi in sinergia con l’istruttore cinofilo. 

La collaborazione con l’educatore cinofilo

La stretta collaborazione tra educatore cinofilo e veterinario comportamentalista, oltre ovviamente all’impegno dei proprietari, è di fondamentale importanza per la buona riuscita dell’intervento: è necessario infatti un continuo scambio di informazioni sulle evoluzioni del caso, sulla risposta del cane, sulle problematiche emerse per, eventualmente, “correggere il tiro” nel programma riabilitativo.

Fornire conoscenze alla famiglia

L’obiettivo della terapia comportamentale nel suo insieme è quello di fornire ai membri della famiglia maggiori conoscenze sul comportamento del loro animale.

Insegnare nuovi metodi di interazione, comunicazione e gestione degli eventi sia all’animale che ai proprietari e, infine, supportare l’animale nel processo di cambiamento che lo porterà verso un assetto comportamentale non patologico.

I veterinari esperti in comportamento, inoltre, possono anche essere di supporto nella gestione degli animali ospitati nei canili, nella conduzione delle cucciolate in allevamento, nella scelta di adozione di cuccioli o adulti e nel loro successivo inserimento in famiglia.

Con questo primo articolo spero di avervi, a grandi linee, introdotto e spiegato qual’è il compito del veterinario esperto in comportamento animale, quindi non ci resta che salutarci e darci appuntamento al prossimo mese.

A presto. 

Dr.ssa Anna Rita Soncin

Contatti

Medico Veterinario esperto in comportamento animale

Marketing su Dogsportal.it
Dog waterpark su dogsportal.it
Anna Rita Soncin

Anna Rita Soncin

Dott.ssa Anna Rita Soncin Medico Veterinario Master in medicina comportamentale Esperto in comportamento animale FNOVI e in interventi assistiti con gli animali. Educatore e Istruttore cinofilo FICSS Operatore di zooantropologia didattica Autrice di Dogsportal.it per la rubrica dedicata al comportamento del cane: " Dalla parte del cane: comportamento, curiosità, aneddoti sul nostro amico a 4 zampe"

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: