La traversata della SILA, 80 km con forza, energia e i loro cani!

Di Flavia Sironi

Si sa Stefano Viganò, detto il Viga, era un amante delle folli imprese. Amava correre nella neve coprendo lunghissime distanze con notevole dislivello. Faceva traversate di laghi a nuoto, andava in bici, in scooter, in slitta, con gli sci e Luky, Stella, Easy e Cody, i suoi quattro cani di razza Australian erano sempre,  o quasi, al suo fianco a tutte le ore del giorno e della notte.

Lascia un’eredità, un gruppo di ragazzi, amanti dei cani e delle imprese folli, che hanno formato una squadra, la sua squadra, ZampeSelvagge CorriViga.

Sono proprio due di questi folli ragazzi i protagonisti di una delle imprese più folli di questo periodo.

Erica Covelli e il suo degno compare, nonché suo marito, Stefano Forcella meglio detto il Forcy, accompagnati dai loro favolosi, insuperabili, ineguagliabili, impareggiabili, quattro zampe e una coda Yuky e Susy.

Hanno portato a termine in ventuno ore la terza edizione della gara SILA3VETTE, ovviamente in Calabria.

Il percorso!

Il percorso era di 80 e rotti chilometri, metro più metro meno, poco importa per chi è abituato a macinare terreno in quelle condizioni, nella neve e con un dislivello pazzesco, in totale autonomia.

Stefano, il Forcy, non era riuscito lo scorso anno, a portare a termine la grande corsa bianca, portava sul petto il numero di Stefano Viganò che si era iscritto ma era mancato poco prima della gara, per le condizioni atmosferiche pazzesche, d’altronde si erano ritirati quasi tutti.

Dice Stefano Forcella: Per trentacinque chilometri ho pensato cosa fare al traguardo, e ricorreva sempre il pensiero di Stefano, emozionandomi più volte durante la gara. Tenevo per me queste emozioni perché la durezza del percorso lasciava dei punti interrogativi poi alla fine superati. Non sono riuscito a dedicargli la gara della corsa bianca l’anno scorso, ma glielo dovevo di cuore.

Dice Erica Covelli: Prima di tutto ringrazio Yuky e Susy le mie stupende cagnoline. Abbiamo portato a termine la gara per il nostro amato Viga che ci ha insegnato tutto. Abbiamo dimostrato che i cagnini piccini sono TOP in queste gare di endurance e in condizioni molto difficili sanno gestirsi al meglio. Abbiamo vissuto un’avventura indimenticabile con papà Stefano Forcella. Abbiamo conosciuto persone speciali che hanno condiviso con noi il viaggio.

Diciamo noi di ZampeSelvagge CorriViga: SIAMO ORGOGLIOSI DI VOI e FELICI DI APPARTENERE ALLA SQUADRA.

 Flavia Sironi

Dogsportal Redazione

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Cosa ne pensi?