Rup: la testimonial di curiosi di sport cinofili si racconta

Ogni mese un cane e la sua storia diventano testimoni di curiosi di sport cinofili: la community di chi ama fare sport con il cane

La RUP che vedete nella foto, non è sempre stata così.

Ci è diventata con lavoro, fatica e pazienza.

Lei nasce nel 2012, sua mamma Emily è il mio primo Border, con cui ho gareggiato a lungo e con grandi soddisfazioni e, per questo, volevo un suo cucciolo.

Si è presentata l’occasione quando ho visto Cayenne, di Nicola Giraudi, un bel Border già campione di agility, sheepdog e bellezza, così abbiamo combinato questo accoppiamento che, devo dire, ha dato buoni frutti.

3 maschi e 3 femmine, una è rimasta da me, tre degli altri sono andati da miei amici del campo di addestramento, così li ho visti crescere.

All’inizio tra Rup e i fratelli il divario era palese, gli altri già facevano un sacco di cose in campo, lei nemmeno voleva saltare, passava sotto le stecche, per basse che le mettessi!

All’età di un anno praticamente non aveva imparato nulla di agility.

Una tragedia!

A quel punto la scelta era tra lasciarle fare il cane da divano o provare a farla diventare almeno un cane con cui fare qualche garetta.

Ho optato per la seconda, mi sono messo d’impegno e giocando e premiando, premiando, giocando e ancora giocando in campo, ignorando i momenti in cui si scollegava, un ostacolo dopo l’altro l’ho vista cambiare, amare fare quelle cose, finché un giorno ha iniziato a abbaiare in campo e li ho capito di avercela fatta.

Da lì è stata una passeggiata, a febbraio 2014 prendevo la prima firma in 1’ grado e 9 mesi dopo vinceva la prima gara in 3’ grado!!!

A ottobre 2015 siamo selezionati per la Nazionale FISC, a novembre diventa campionessa italiana di Agility e a febbraio 2016 siamo vicecampioni assoluti ENCI. 

Partecipiamo ai mondiali IFCS in Olanda, poi un problema a una zampa ci blocca per quasi un anno, anno in cui Rup si sottopone a cure fisioterapiche settimanali, finalmente si rimette in forma, in tempo per le selezioni IFCS, in cui risultiamo primi nell’all-round, per cui siamo nuovamente in Nazionale FISC.

Nazionale di cui, dall’anno successivo, sono il vice del coach Alfonso Sabbatini.  

Ora Rup, alla soglia degli otto anni, comincia a tirare i remi in barca, fa qualche gara ogni tanto e si dedica anche ad altre discipline, come l’AOLS e d’estate il nuoto di cui va pazza.

Insomma, da un cane svogliato è diventata una agility addicted, come si vede dalla foto, tutta questione di motivazione.

Ciononostante Rup è una cagnetta coccolona e dolcissima, pure troppo, socievole con tutti e che non disdegna il divano, pronta però a scattare appena sente la parola ‘Slalom’! 


Corrado Bianchi

Istruttore cinofilo presso ORME asd

Vaie(TO)

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Dogsportal Redazione
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: