Agility: come costruire una scheda di allenamento

Sabato 15 Giugno la conferenza all’ Alpine Open Agility

Il popolo dell’Agility è dinamico, curioso, informato ed istruito in fatto di cane sportivo.

Negli ultimi anni l’offerta e la domanda, in merito alla corretta gestione a 360 gradi del cane atleta, sono cresciute enormemente.

I cani ricevono le migliori attenzioni da parte dei loro proprietari, i quali dedicano tante energie a tutto ciò che può migliorare la qualità di vita dei loro amati compagni.

A volte però è difficile organizzare per bene tutte le nozioni che “frullano nella mente”.

Ci si ritrova pieni di input e di suggerimenti ma non sempre si riesce ad ottimizzare il risultato.

Da qui nasce l’idea di stuzzicare le menti degli agilisti affinché possano ottimizzare il  lavoro con i loro cani.

L’obiettivo è  dare ai partecipanti gli strumenti per realizzare autonomamente un programma di work out, personalizzato per il proprio cane, nel quale il cane è l’atleta ed il proprietario il suo personal trainer.

Analizzando vari esercizi da un punto di vista biomeccanico, sarà più semplice per il proprietario imparare a programmare una sessione di work out , scegliendo gli esercizi più adatti al proprio cane. ù

Cercheremo di capire come “costruire” una scheda di allenamento personalizzata, impostando non solo i diversi esercizi ma anche il numero di ripetizioni per ciascun esercizio, la sequenza  delle diverse ripetizioni per far lavorare gli arti anteriori, gli arti posteriori, gli addominali, i muscoli lombari.

Ultimo ma non meno importante, la programmazione dei diversi tipi di allenamento: come allenare la forza esplosiva, la potenza muscolare, la resistenza fisica, la propriocezione. 

Dr.ssa Chiara Chiaffredo 
DVM,CCRP, Presidente SIFIRVET
CentroVeterinarioFisioterapico

Dogsportal Redazione

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it