Axel “il Pit Bull” ed io, nessuno ci credeva, eppure…

a cura di Salvatore Pollicino


Ciao!

Mi presento, mi chiamo Salvo, ho 38 anni e sono un educatore cinofilo Fidasc Cinowork.

La mia è una storia simile a molte, da sempre avuto un buon rapporto con i cani,  sempre in famiglia vi son stati cani, io stesso ho avuto uno yorkshire cresciuto con me e i miei fratelli per ben 13 anni.

Poi la vita ti porta a prendere delle responsabilità: il lavoro, il matrimonio, una casa, un figlio, e poi quello che non ti aspetti….- settembre del 2014 – mia cognata in vacanza nella zona di Trapani, raccoglie e salva in autostrada una bellissima meticcia.

Passa qualche giorno, e partorisce la bellezza di 9 cuccioli.

Tra questi, tutti dal manto scuro, tranne uno, un po’ più chiaro che mio figlio battezzò “Biondino”.

Biondino, purtroppo, quando ha raggiunto l’età per l’adozione si è ammalato gravemente, passando circa un mese tra flebo, punture, medicine, a causa di una brutta gastroenterite emorragica!

Ma sempre  mia cognata, da far suo(è volontaria) ha fatto un miracolo! 

Così Biondino superata la malattia, ha fatto i dovuti vaccini ed è tornato adottabile, ma nel frattempo ha raggiunto l’età di 5 mesi.

Mio figlio in tutto il periodo della malattia del cucciolo, non ha fatto altro che chiedere di lui per tutto il tempo, e lo stesso Biondino, ogni volta che ci presentavamo alla porta ci correva incontro a farci la festa.

Beh, ci ha conquistato, e alla fine è venuto a casa con noi!!

Iniziano i problemi

Dalle prime uscite “Biondino” che nel frattempo mio figlio ha ribattezzato Axel, mostra segni di paura incontrollata e aggressività nei confronti di tutto ciò che non conosce.

Inizia la mia ricerca di una soluzione…

Il cucciolo con noi si comporta bene

Ma il suo atteggiamento, associato al fatto che ricorda un Pit Bull  fa piovere su di me i commenti di tutti gli amici e parenti che mi dicono di lasciar perdere!

 “Salvatore! Non rischiare!” 

Ma io rischio!

Comincia la ricerca di aiuto, e sorvolando sulle proposte e consigli più o meno assurdi, faccio la scelta  che ritengo più saggia: mi iscrivo al campo di addestramento Zampettando e inizio a lavorare sodo  con  un addestratore Enci.

Inutile dire che gli inizi son stati molto travagliati, ma mi sono impegnato – sempre –  credendo in quello che facevo, e non fermandomi alle due  ore a settimana sul campo, ma dedicando molto, moltissimo tempo!

Le prime soddisfazioni

Dopo aver lavorato tanto, è ora di mettere a frutto quello che abbiamo imparato!

Axel ed io  scopriamo le gare di Obedience.

Sia chiaro, Axel è un meticcio, quindi non può gareggiare per i brevetti ipo o in gare enci, ma solo per il piacere di competere ed è questo ciò di cui vorrei parlare su Dogsportal.

Partecipiamo a gare amatoriali, organizzate da  federazioni aperte a tutti come Fidasc, Endas Sicilia, Fisc, Csen

 Cerchiamo di esserci sempre, quantomeno in Sicilia, e aspettando con ansia tutto l’anno qualche gara(son poche e spesso a centinaia di KM di distanza), per prepararci con più intensità.

Seppur con difficoltà, noi ci siamo!

 Quest’anno ci cimenteremo anche nell’agility!

 

e la storia continua…


Per segnalazioni, correzioni e collaborazioni scrivici!

COLLABORA:

Che tu sia un esperto istruttore, un veterinario, un giovane educatore, un atleta, un blogger o un semplice appassionato di sport cinofili, puoi scrivere e collaborare per rendere Dogsportal.it un blog di riferimento per tutti.
Attenzione Dogsportal.it è un progetto ricco di passione, può provocare dipendenza.

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Dogsportal Redazione

Cosa ne pensi?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: