Pastore della Lessinia e del Lagorai ottiene il Registro Genealogico.

Il 24 Giugno 2020 è stata deliberata l’attivazione del Registro Supplementare Aperto

In data 24 giugno il presidente ENCI Dino Muto ha deliberato l’attivazione del Registro Supplementare Aperto (RSA) per la razza Pastore della Lessinia e del Lagorai (in contemporanea ma separatamente a quello del Cane delle Alpi Apuane).

Si tratta del raggiungimento di un obiettivo costato anni di lavoro da parte dell’associazione di razza, e di collaborazione con l’Ente e con gli ambienti rurali propri di questa etnia.

Peraltro è anche il punto d’inizio della consapevolezza dell’esistenza di una popolazione come famiglia a sé con tutta una serie di caratteristiche morfo caratteriali uniformi e proprie, e di conseguenza il principio e il proseguimento del lavoro di mantenimento della tipicità, della rusticità e delle unicità di questo cane.

Il registro genealogico permetterà, previa valutazione delle caratteristiche di ogni singolo soggetto nel corso di eventi appositi, di registrarne l’esistenza e di tenere traccia della eventuale discendenza.

Uno strumento che si affianca e non sostituisce la tradizionale attività riproduttiva e selettiva dell’ambiente pastorale.

Ma che anzi ne diventa un importante aiuto nella preservazione delle singolarità genetiche e zootecniche in un momento in cui la progressiva scomparsa delle tradizioni rurali, la sostituzione della transumanza con il trasporto su gomma, il meticciamento con razze autoctone ne mette a forte rischio la sopravvivenza dopo essere stata creata e modellata da centinaia di anni di lavoro al fianco dell’uomo pastore, quello che tutti eravamo al tempo dei nostri antenati e che oggi sono in troppo pochi a essere ancora.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: