Cibo umido vs cibo secco: qual è il migliore per il cane?

Cibo umido vs cibo secco

La grande varietà di cibo per cani può essere delle volte travolgente, soprattutto per i padroni alle prime armi.

Quando si parla di salute e alimentazione, sono sicuro che vuoi il meglio per il tuo cagnolino, per questo ci sono alcuni fattori che devono essere bilanciati nell’equazione come ad esempio il costo, la convenienza e le preferenze stesse del cane.

Se non ti senti sicuro su cosa dare da mangiare al tuo cucciolo o cane adulto, il tuo veterinario sarà sicuramente sempre felice di darti qualche consiglio.

È importante che consulti un veterinario se il tuo cucciolo è molto piccolo o anziano

Il canale telegram di Dogsportal.it

Ecco a voi una guida semplice e veloce su cosa tenere a mente quando si sceglie un alimento per il proprio cane.

Tutto quello che devi sapere sul cibo

Hai cinque possibilità quando si parla di alimentazione del cane.

La maggior parte dei padroni si limita a scegliere una tra queste, ma ci sono tanti altri che preferiscono combinarne due o anche più.

Qualsiasi dieta tu scelta per il tuo cane deve contenere ingredienti di alta qualità ed essere ben bilanciata.

I cereali e il glutine possono causare allergie ad alcuni cani ma se il tuo cane non è allergico a questi, non evitarli.

Alcuni, preferiscono evitare scarti di origine animale come cuore e polmoni anche se spesso sono risorse ricche di proteine.

L’etichetta deve indicare se il cibo è “completo” o “bilanciato“, ovvero che ha tutto quello che il tuo cane necessita, ovvero non devi preoccuparti di dare al cane integratori. Alcuni alimenti sono pubblicizzati come il miglior cibo per cuccioli o il miglior cibo per cani anziani, due facce della stessa medaglia e con necessità nutrizionali ai poli opposti.

Cibo umido vs cibo secco?

Le tue opzioni sono:

  • Cibo secco – Potresti vederlo etichettato come crocchette. Come il nome già suggerisce, è un cibo a cui è stata tolta parecchia acqua e per questo motivo è facile da mantenere.
  • Cibo in scatola – Questo è l’umido e contiene fino ad un 75% di acqua.
  • Semi-umido – Generalmente disponibile in sacchetti, questo cibo molte volte presenta una forma simpatica come quella di una mini braciola o hamburger. Non sono alimenti bilanciati ed è per questo che dovresti dare loro questo cibo solo come una ricompensa o stuzzichino e non come portata principale.
  • Cibo fatto in casa – Alcuni padroni preferiscono preparare loro stessi da zero il cibo da dare al proprio cane. È un lavoro che necessita tempo ma questo significa che almeno sai per certo cosa sta mangiando il tuo cagnolino. Ovviamente devi sapere abbastanza sulla nutrizione del cane per assicurarti di dare tutti i nutrienti di cui ha bisogno.
  • Cibo crudo (BARF) – Alcuni padroni credono che l’alimentazione più naturale consista solo ed esclusivamente in carne cruda ed ossa che offrono al cane fosforo e calcio. I cani sono in grado di digerire la carne cruda ma devi sapere che esistono sia dei benefici che dei rischi, per questo motivo parla con il veterinario prima di imbarcarti in questa avventura.

Tutto quello che devi sapere sul cibo secco

Introdotto più di un secolo fa, il cibo secco è stato il primo alimento per cani ad essere disponibile nei negozi. Per anni, questo è stato il cibo grazie a cui sono riusciti a sopravvivere, vista la carenza di altre opzioni (oltre ovviamente alla carne cruda e alle ossa)Un buon cibo secco contiene dal 18% al 32% di proteine e un 8-22% di grassi.

Non c’è dubbio che il cibo secco sia l’opzione più “economica e conveniente” per nutrire il cane.

Visto che è secco, può essere lasciato per diverse ore nella ciotola e mangiato nel corso della giornata, quando e come vuole il cane. Anche se è sconsigliato da un punto di vista educativo.

È facile da conservare ed è un modo conveniente per sfamare il cane in quanto lo spreco è minimo.

Sono disponibili in diverse forme e dimensioni perciò puoi sperimentare al fine di trovare quella che il tuo cane preferisce.

Tutto quello che devi sapere sul cibo umido

L’umido è molto più costoso e non è così facile da conservare. Una volta aperta la scatola il cibo può andare a male velocemente se non viene chiuso bene e non lo si conserva nel frigo. Non puoi lasciare metà cibo nella ciotola né in casa né nel giardino in quanto attrarrà vermi, insetti e può essere contaminato da batteri che fanno solo male al cane. Molti cani fanno un pasticcio quando mangiano l’umido e potresti stancarti di pulire il loro disastro. Dovrai prestare particolare attenzione all’igiene dentale in quanto l’umido non riuscirà a raschiare via la placca come le crocchette.

D’altro canto però, offrirà idratazione come anche tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Questo cibo è utile soprattutto per tutti quei cani che non bevono molta acqua. L’umido è sempre ben bilanciato quando si parla di nutrienti e di norma contiene proteine di alta qualità sotto forma di carne magra. Spesso questo alimento ha un contenuto più alto di proteine e grassi e contiene meno carboidrati di quello secco, senza tener conto che contiene anche meno aromi artificiali e coloranti. Non richiede lo sforzo di essere masticato ed è per questo motivo un ottimo alimento per tutti quei cani con problemi alla mandibola e ai denti.

Il miglior cibo per cuccioli

Molti padroni si preoccupano e credono che “l’umido faccia male ai cuccioli“, ricorda però che la persona capace di consigliarti il miglior cibo per cuccioli è il tuo veterinario. Essi infatti terrà conto dell’età, razza e di tutte le condizioni mediche di cui è affetto il tuo piccolo. I cuccioli crescono molto velocemente e hanno bisogno di un corretto equilibrio di nutrienti per denti ed ossa forti. Necessitano anche di molta energia in quanto sono sempre impegnati ad esplorare e a giocare. Un prodotto formulato appositamente per cuccioli in via di sviluppo, è essenziale e non dovresti per questo motivo dare loro cibo per cani adulti, chiaramente etichettato sulla confezione.

I cuccioli hanno bisogno di molti carboidrati per alimentare quell’energia insita in loro e come sappiamo le crocchette tendono ad essere ricche di carboidrati, quindi particolarmente adeguate per i cuccioli.

Generalmente questi cagnolini se la cavano bene sia con l’umido che con le crocchette. La maggior parte dei cuccioli inizia a mostrare dell’interesse verso le crocchette intono alle quattro settimane di vita quando proveranno per la prima volta quello che sta nella ciotola della mamma. Questo è un buon momento per iniziare ad introdurre nella loro dieta del cibo solido ma ricorda che sono troppo piccoli per far fronte ad una dieta esclusivamente fatta di crocchette. Per questo motivo, prendi una piccola quantità di cibo e mischialo bene con dell’acqua finché non ottieni una consistenza che ricorda il porridge. I piccoli necessitano di tre pasti al giorno, pasti che possono essere ridotti quando raggiungono i sei mesi di vita.

Queste piccole pesti in via di sviluppo amano sgranocchiare crocchette e potrebbero trovare quelle più grandi una vera e propria sfida. I loro denti e le gengive trarranno sicuramente beneficio dalle crocchette. Una volta che hai trovato il tipo di crocchette preferito dal tuo cucciolo, è meglio continuare con queste in quanto un cambiamento potrebbe infastidire lo stomaco del tuo piccolo.

L’esperta veterinaria Barbara Lombardi ha pubblicato su Petyoo due guide molto interessanti in merito al miglior cibo per cuccioli: 👇

Il miglior cibo per cani anziani

Ancora una volta ricordiamo che è meglio consultarsi prima con il veterinario. La maggior parte dei cani anziani soffre di problemi di salute terminali e ciò significa che molto probabilmente devono seguire una dieta specifica, ed è per questo che è importante che tu ti rivolga ad un professionista per consigli riguardanti l’alimentazione.

Generalmente i cani anziani se la cavano meglio con l’umido ma ovviamente ci sono anche delle eccezioni. I cani più anziani spesso perdono il senso del gusto e dell’olfatto e questo può risultare in una perdita dell’appetito. L’umido tende ad avere un odore e sapore più forte, per questo potrebbe essere più facile convincerli a mangiare. Esistono tantissime varietà di sapori disponibili, sarà per cui semplice trovare una varietà che piaccia al tuo vecchietto.

Alcuni cani anziani non riescono a rimanere idratati e per questo necessitano dell’umido, un alimento che ti assicura idratazione.

È più probabile che i cani anziani diventino obesi rispetto che ai cuccioli, che invece passano le loro giornate a saltellare per tutta casa! Hanno bisogno di una dieta ben monitorata per mantenere il proprio peso. Vista la presenza di acqua nell’umido, questo cibo si espande nello stomaco e di conseguenza il cane si sente pieno, anche se non ha ingerito tante calorie. Per questo motivo l’umido è adatto anche a tutti quei cani a dieta.

In fine, molti cani anziani soffrono di malattie croniche ai denti, possono mancare qualcuno di questi e avere le gengive doloranti. Se la condizione dentale cronica è qualcosa di accertato, potrebbe essere doloroso mangiare delle crocchette dure. Se hanno qualche dente mancante, potrebbe anche essere impossibile. Una dieta a base di umido è la scelta migliore.

Se hai deciso di passare ad una dieta a base di umido quando ormai sono abituati alle crocchette, chiedi consiglio al tuo veterinario.

I cambiamenti possono infastidire lo stomaco e ricorda che qualsiasi cambiamento deve essere fatto gradualmente. Un approccio alternativo potrebbe essere aggiungere acqua al cibo secco per renderlo più morbido e appetitoso per l’anziano.

Fare la scelta giusta

Dopo una consulenza professionale sta a te fare la scelta giusta per il tuo cane in base alla sua età, razza e salute. Dovrai anche tirare in gioco elementi come il tuo stile di vita e budget. Qualsiasi cosa tu scelta, assicurati di scegliere un brand adeguato all’età del cane e alla sua razza. Potresti scegliere le crocchette per la salute e la vitalità del tuo cucciolo ma potresti scoprire che il tuo cane un po’ più anziano preferisce invece il cibo umido.

Alcuni padroni decidono di adottare un metodo chiamato “topping” (mettere in cima), ovvero dare al cane dell’umido con una spolverata sopra di crocchette, in modo che il cane possa trarre il meglio di entrambi i mondi. Spesso la pratica di mischiare cibo secco e umido offre al cane una varietà di texture e sapori che di certo ameranno. Tuttavia, chiedi sempre conferma al tuo veterinario in quanto mischiare a caso degli alimenti potrebbe risultare in un aumento di peso e anche in un eccesso di alcune vitamine e minerali, facendo così più danno che bene.

Non è accettabile aggiungere una spolverata di croccantini ad un cane in terapia. Se il tuo cane deve seguire una dieta specifica a causa di una malattia cronica, non alterarla mai e poi mai aggiungendo altre cose.

Buon appetito al tuo cane!

Marketing su Dogsportal.it
Dog waterpark su dogsportal.it
Dogsportal Redazione

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: