Dogsup: con il cane sulla tavola, al mare e nei laghi

Dogsup: scopriamolo insieme, una nuova e promettente attività nel fantastico mondo degli sport acquatici cinofili

Con la capacità di sintesi della lingua inglese e il gusto anglosassone per i termini sottintesi l’acronimo SUP descrive in maniera precisa l’essenza di questa disciplina: Stand Up Paddle (Board): tavola per pagaiare in piedi.

In effetti il SUP è proprio questo, una tavola derivata da quelle da surf di un volume sufficiente per mantenere in galleggiamento una persona che si muove utilizzando una pagaia come strumento di propulsione.

Dogsup? Di cosa abbiamo bisogno?

Il sup, una tavola per surfare…

Con un SUP si possono surfare le onde con tavole “wave”, si può gareggiare in velocità su tavole“race”, ma anche fare un sano e divertente esercizio fisico con tavole definite “allround” – tuttofare

Grazie alla loro stabilità data dalla larghezza e ad una lunghezza sufficiente che garantisce discreta direzionalità.

Perfetto per escursioni nei laghi e nei mari con un cane abituato


Questa dimensione ricreativa del SUP si presta perfettamente ad escursioni nei laghi e in mare lungo le coste (in inglese “cruising”) in compagnia dei nostri cani che trovano posto sulla parte anteriore del SUP.

Il canale telegram di Dogsportal.it

I SUP “allround” di dimensioni sufficienti per sostenere il paddler e un cane di taglia media hanno lunghezza larghezza e volume rilevanti ma per il trasporto ci viene in aiuto la tecnologia gonfiabile.

Sup gonfiabili e comodi

I SUP gonfiabili si richiudono dentro una sacca-zaino e per mezzo di una pompa ad alta pressione raggiungono una rigidità più che sufficiente per sostenere i paddler più pesanti. I SUP gonfiabili non sono veloci, scorrevoli e reattivi come le loro sorelle rigide ma in compenso assorbono meglio gli urti, sono più facili da trasportare e sulla loro superficie meno scivolosa ospitano meglio il cane.

Il Dogsup: dimensioni e taglie dei cani

I SUP hanno misure anglosassoni e indicativamente un “allround” adatto alla pratica del Dogsup avrà dimensioni leggermente superiori a quelle richieste per il solo paddler. Per cani di taglia media (30-35kg) consiglio tavole lunghe 11-12 piedi e larghe 32-34 pollici. Lo spessore di
queste tavole varia tra i quattro e i sei pollici assicurando volumi sufficienti al sostentamento di cane e conduttore.

Sicurezza per il conduttore

foto di Andrea Varetto

La pagaia nel dogsup

La pagaia è costruita in molti materiali (plastica, alluminio, fibra di vetro, legno, carbonio) ed essendo il vero motore del SUP è l’ultimo elemento su cui fare troppa economia.
Un fondamentale elemento di sicurezza per il conduttore è il leash, che collega saldamente la tavola alla caviglia o al ginocchio del paddler: permette di non perdere in nessun caso la tavola anche se investiti da una raffica di vento o se si perde l’equilibrio per un movimento improvviso del cane.

Sicurezza per il cane sul sup

Scopria tutta l’attrezzatura necessaria per il cane in acqua

Il cane deve indossare una pettorina o un giubbotto galleggiante le cui maniglie saranno provvidenziali per issare il peloso fradicio a bordo quando deciderà di farsi un tuffo rinfrescante. In base alla nostra esperienza il collare indossato con il guinzaglio vincolato alla tavola sono due elementi pericolosi durante l’attività di Dog-sup.

In caso di ribaltamento non permettono al cane di tuffarsi e allontanarsi nuotando agevolmente. È molto più sicuro il giubbotto galleggiante.

Scopri come come comportarti durante le manovre di imbarco e sbarco dal pontile con il cane nel dogsup

Foto di Andrea Varetto

La pratica dello Stand Up Paddling è piuttosto intuitiva in acqua piatta e permette di apprendere rapidamente da autodidatti. Qualche uscita con un amico esperto o una lezione nei sempre più diffusi centri di noleggio/scuole darà le basi correggendo subito gli errori più grossolani.

Per introdurre il cane alla pratica dello stand up paddle ci vuole assoluto rispetto.

Non è scontato che l’apprendimento sia rapido. Mettete in prima fila i suoi tempi. Iniziate in acqua bassa e ferma.
Non è come nuotare e non è come ubbidire sulla terra ferma. È una dimensione nuova, per molti entusiasmante e coinvolgente, che vi farà crescere nel rapporto di conoscenza e fiducia reciproci.

Prova a fare dogsup a Ceresole!

Più sarete lenti più andrete veloci 😉
Buon divertimento!

Promuovi la tua attività su Fluidog! Clicca per informazioni
Marketing su Dogsportal.it
Dog waterpark su dogsportal.it
Andrea Varetto

Andrea Varetto

Vigile del Fuoco in servizio al comando di Torino, da sempre amante dell’acqua e di tutto quello che ruota intorno al mondo liquido: nuoto, salvamento, apnea, stand up paddle, navigazione a vela e a motore. Da quando Watson e Curry - due Labrador - fanno parte della famiglia ogni momento è condiviso con loro, diventando parte insostituibile della nostra vita e delle nostre passioni. Da alcuni anni, io con Watson la mia compagna Sonia con Curry, abbiamo iniziato il percorso da unità cinofile da soccorso acquatico.

Cosa ne pensi?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: