Dog dance! Quando Cane e Uomo “danzano” insieme

di Sara Gallo

La dogdance è uno sport cinofilo, che ha come scopo esaltare le capacità peculiari di ogni singolo cane ed approfondire-consolidare il rapporto con il proprietario.

Intorno agli anni ottanta in Canada alcuni cinofili canadesi e statunitensi che praticavano la disciplina sportiva dell’obedience (una serie di esercizi di obbedienza portati alla massima precisione che aumenta di difficoltà a seconda dei livelli) pensarono di utilizzare un sottofondo musicale mentre si allenavano con i loro cani. Questo accorgimento arricchì le prove di Obedience le quali risultarono molto più apprezzate soprattutto dal pubblico che assisteva.

Il Freestyle perciò trae le sue origini dalla fusione tra la disciplina dell’Obedience ed i brani musicali.

Nel 1989 anche l’americana Dawn Jecs, iniziò a far lavorare i cani dei proprietari che seguivano i corsi di Obedience nel suo centro cinofilo con della musica di sottofondo. Quello che ottenne risultò così interessante che pochi mesi dopo questa nuova disciplina cinofila vide la sua prima dimostrazione ufficiale.

Viene così istituita, da Patie Ventre, la più importante associazione che fondò il Dogdance nel mondo con sede in America, la WCFO (World Canine Freestyle Organization). E’ da questa associazione che poi tutte le nazioni hanno preso il loro regolamento come base, modificandone certe categorie e caratteristiche, in base alle nazioni europee.

Dalle definizioni, date dalla fondatrice Patie Ventre, si ha la prima distinzione tra la disciplina del Freestyle e quella del Heelwork to music, le due categorie che compongono la disciplina della Dogdance:

  • Il Freestyle è “un programma musicale coreografato eseguito dal conduttore e il cane. L’obiettivo del Freestyle è di mostrare il cane e il conduttore in una danza creativa, innovativa ed originale, usando la musica e movimenti complessi mettendo in evidenza il lavoro di squadra, artistico, scenografico, atletico, e lo stile di interpretazione del tema musicale.”
  • Heelwork to music (H2M) è: “un programma musicale che unisce l’Obedience e l’arte del dressage includendo l’interpretazione musicale, elementi di danza, il costume con un enfasi su movimenti di Obedience non-standard. Anche nel h2m si deve creare una dimostrazione accattivante che sia piacevole da guardare ed ugualmente divertente da eseguire per cani e conduttori.”

Le differenze sono ben chiare in quanto nel Freestyle si segue uno schema libero di esercizi nel ring dove ci si muove come si preferisce e viene valorizzata nel punteggio la parte creativa, mentre nel Heelwork, lo schema da seguire è preciso e nel ring ci si deve muovere come stabilito eseguendo costantemente esercizi di condotta al piede, e dal punteggio viene valorizzato la precisione di esecuzione.

Entriamo cosi nello specifico dello sport.

Quali sono questi esercizi chiamati curiosamente Tricks, che vanno a comporre le routine?

  • Slalom attorno alle gambe,
  • condotte al piede,
  • giro del cane su stesso,
  • dare la zampa,
  • giro attorno al conduttore,
  • salti,
  • rotolare,
  • inchino,
  • orsetto,
  • strisciare,
  • indietreggiare
  • etc.

Tramite l’impostazione di questi esercizi, e di molti altri, grazie ad uno Studio Universitario (“L’utilizzo della Dogdance per migliorare la relazione cane-proprietario, Dott.ssa S. Gallo, 2008″), possiamo elencare i benefici legati a questa attività:

  • Il conduttore scoprirà ben presto che lavorare insieme al proprio cane lo spinge a studiare il modo migliore per farsi capire, e lo rende più attento ai segnali emessi dal cane
  • Il dialogo tra cane e conduttore col tempo, diventerà sempre più diretto e intenso
  • Il cane imparerà ad essere propositivo, si incentiva il suo interesse e l’attività mentale
  • L’uso del Rinforzo Positivo per la costruzione dei Tricks aumenta l’interesse del cane per il suo conduttore
  • Ausilio per problemi di comportamento (per esempio per la timidezza)
  • Migliore sicurezza di sé da parte del cane
  • Migliore autocontrollo del corpo da parte del cane
  • Aumento della concentrazione e dell’attenzione del cane verso gli esercizi proposti
  • Maggiore interesse da parte del cane verso il proprietario

Alcuni esercizi di base possono essere insegnati senza particolari pretese, mentre per i tricks più avanzati si consiglia l’assistenza e l’aiuto da parte di un istruttore cinofilo qualificato.

La DogDance è uno sport praticabile da Tutti i cani, senza distinzione di razza o età, aiuta cane e conduttore a migliorare la loro intesa e di certo è un ottimo modo per divertirsi e passare del tempo assieme.

Vi aspettiamo al BorgoCinofilo MikaMale di Padova, noi balliamo coi cani, potreste unirvi!

Contatta l’autrice

Dott.ssa Sara Gallo

Istruttore Cinofilo

Tecnico DogDance

Presidente Borgocinofilo Mikamale ASD


Per segnalazioni, correzioni e collaborazioni scrivici!

COLLABORA:

Che tu sia un esperto istruttore, un veterinario, un giovane educatore, un atleta, un blogger o un semplice appassionato di sport cinofili, puoi scrivere e collaborare per rendere Dogsportal.it un blog di riferimento per tutti.
Attenzione Dogsportal.it è un progetto ricco di passione, può provocare dipendenza.

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Dogsportal Redazione

Cosa ne pensi?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: