Labrador retriever: un cane che ama partecipare

Origini e storia del labrador retriever

Scopriamo grazie a questo nuovo articolo di Alfonso Montefusco, dedicato alle razze canine le origini e le caratteristiche di uno dei cani più amati: il Labrador retriever

Labrador colori

Gli antenati di questi cani sono giunti sulle coste inglesi nella seconda metà del 19° secolo, per via degli scambi commerciali con i vasti territori canadesi.

Il nome deriva proprio dalle coste di una penisola in Canada che si affaccia sul mar del Labrador.

Terre che hanno dato i natali anche al cane di Terranova, anzi alcuni raccontano che molto probabilmente i nomi delle due razze vennero invertiti per caso. 

Durante il 20° secolo fu grazie ad una certa aristocrazia britannica che la forma e le caratteristiche vengono fissate.

I primi amatori della razza nel 1916

Il primo Club di amatori fu creato nel 1916, molti nomi contribuirono alla realizzazione della razza, spesso citato quello del Conte di Malmesbury, sopratutto dal punto di vista funzionale; è un grande ausiliario dell’uomo in svariati compiti.

labrador cucciolate
Labrador cucciolo che gioca al riporto

Carattere e doti del Labrador retriever

Labrador retriever
Labrador

La sua naturale predisposizione all’elemento acqua  ne hanno fatto un cane che ama compiacere e partecipare.

La sua grande socialità verso persone, cani ed altri animali gli hanno permesso di diventare molto amato ed apprezzato in tutto il mondo.

Il trend di nascite in Italia lo vede in continua salita, passando da 7225 cani nel 2010 ai quasi 10000 del 2019 (dati iscrizione ENCI/Mipaaf).

La sua conformazione medio-grande, di costruzione robusta, compatta, con una testa dall’espressione intelligente e mite.

Tratto distintivo della razza è il suo pelo corto e denso, senza ondulazioni o frange, piuttosto ruvido al tatto dotato di un sottopelo impermeabile;

E’ proprio difficile far bagnare la cute di un Labrador ed altrettanto è asciugarla. 

Quante e quali possono essere le colorazioni del Labrador retriever?

Può avere tre colorazioni: completamente nero, giallo o marrone ( fegato- cioccolato).

Il giallo va dal crema chiaro al rossiccio (colore della volpe). Altre colorazioni “esotiche” stanno negli ultimi tempi facendo capolino anche in Italia; è sempre bene tenere in considerazione che non si trattano di rarità o varietà pregiate, anzi.

Oltre a non essere riconosciute, in quanto non viene rilasciato certificato genealogico, quindi non possono essere definiti Labrador, queste colorazioni sono molto spesso legate a patologie genetiche.

La coda è un’altra caratteristica distintiva di questi cani, detta propriamente “di lontra” è molto spessa alla radice, assottigliandosi gradualmente verso la punta. Di media lunghezza, priva di frange ma completamente ricoperta di un pelo corto spesso e denso che le dà un aspetto “rotondo”.

La funzione in acqua è quella di comportarsi come un vero e proprio timone durante.

Carattere del Labrador retriever

labrador carattere
Labrador retriever

Di buon temperamento, molto agile, dall’eccellente fiuto, risulta un compagno devoto, che sa adattarsi. Appassionato e disponibile, esprime la sua duttilità con gran desiderio. Non è mai aggressivo o inopportunamente timido, un cane che si fa amare ed ama relazionarsi.

Protagonista indiscusso negli interventi assistiti con gli animali e nel soccorso in acqua.

labrador pet therapy
Labrador retriever

Doti che lo vedono protagonista non soltanto nelle terapia di interventi assistiti con animali, Pet Therapy; ma anche come eccellente cane per la ricerca di persone in superfice oltre che naturalmente in acqua, dividendo con il suo cugino Terranova, il podio dei migliori cani da salvataggio in spiaggia.

Attenzione alla dieta!

La tendenza a mangiare troppo rende alcuni labrador a rischio obesità, è quindi necessario seguire una dieta ed un’alimentazione sana con dosi moderate.

Patologie del Labrador

Ci sono delle malattie oculari, neurologiche, degenerative e osteo-articolari che possono debilitare la quotidianità del nostro Labrador, consigliamo sempre di richiedere esami e test dei genitori del cucciolo che abbiamo intenzione di far entrare nella nostra vita.

Il Club ufficiale tutela la razza in Italia è il RETRIEVER CLUB ITALIANO, questo il sito www.retrieversclub.it

Alfonso Montefusco

Founder and CEO presso Guide Cinofile, Autore, Scrittore, Conduttore Guide Cinofile Channel

Alfonso Montefusco
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: