Attrezzature per il cane in acqua: cosa serve?

Attrezzature per il cane in acqua, un breve ma utile articolo con qualche interessante consiglio da parte dell’istruttore di sport acquatici cinofili

Estate: tempo di tuffi e cani in acqua

L’estate è finalmente arrivata e con lei le vacanze, il nostro amico e direttore supremo Poldo mi ha chiesto aiuto per capire che attrezzatura il suo umano dovrà preparare per una vacanza al mare insieme al cane

Riassumendo quanto già scritto parlando del primo approccio del cane in acqua

Ricordiamoci alcune attrezzature utili per divertirci in tutta sicurezza con il nostro cane in acqua, ricordandoci di osservarlo sempre e di non esagerare mai. Il cane non è un pesce e neanche un super eroe!

Ecco alcune attrezzature per il cane in acqua!

Pettorina o un imbrago galleggiante

entrambi ci danno la possibilità di gestire il cane più facilmente in acqua, l’imbrago da più sicurezza al nostro amico ed evita di metterlo in situazioni pericolose.

Giochi galleggianti



per un divertimento in sicurezza.

Ciotola ed acqua fresca


Attrezzature per il cane in acqua

Con il sole e le temperature estive dobbiamo sempre avere a disposizione acqua fresca.

Telo da mare e un panno per asciugarlo

Ombra per il cane

Se andate in posti in cui non ci sono ripari o zone d’ombra per fare riposare il vostro amico consiglio un ombrellone od una di quelle mini tende portatili da spiaggia per creare una piccola zona di riparo.

Kit di primo soccorso

ad oggi tutti ne abbiamo uno in macchina ma ricordatevi di averlo sempre a portata di mano.

Numero Veterinario

Quello più vicino, anche se oggi ci sono mille applicazioni che ci permettono di trovare un numero in base alla nostra posizione, meglio sempre essere pronti e prima di mettersi in viaggio cercare le cliniche veterinarie più vicine

Ad oggi il mondo dei pets continua a sfornare prodotti sempre nuovi per il divertimento in acqua…cercheremo di fare un po’ di chiarezza in questo mare di accessori soffermandoci principalmente su ciò che si usa in acqua.

Pettorine

A differenza della vita di tutti i giorni, le pettorine meglio utilizzabili in acqua sono quelle con all’interno un po’ di imbottitura; in questo modo anche se l’acqua salata (in caso di mare) si asciuga e irrigidisce un pò la pettorina, non si avranno irritazioni da sfregamento sulla pelle e conseguente perdita di pelo. Tipologia di pettorina consigliata sempre ad H così da avere un appiglio per la presa se il cane ne avesse la necessità.

Imbrago galleggiante

Altamente consigliato a tutti i proprietari che porteranno a nuotare il proprio cane

Attrezzature per il cane in acqua

…perché?

il mio cane nuota benissimo non ne ha bisogno…per alcuni semplici motivi, il primo di tutti la sicurezza. 

Il mare può riservare pericoli per il cane

Lo stato dei nostri mari, fiumi, laghi come ormai noto è pessimo, in acqua si trova di tutto dalle buste di plastica alle lenze dei pescatori, e se il nostro cane dovesse incappare in un oggetto simile rischierebbe la vita.

Sia se lo ingoiasse sia se gli venissero bloccate le zampe, a quel punto basterebbe veramente poco per andare a fondo.

Non voglio fare il pessimista ma la persona ed il proprietario realista che valuta ciò a cui il suo amico può andare incontro.

In questi casi il salvagente farebbe veramente la differenza ci darebbe il tempo di intervenire e di aiutare il nostro compagno di vita.

Il cane in acqua può stancarsi

Inoltre se il nostro amico si stancasse troppo avrebbe un aiuto aggiuntivo per tornare a riva, spesso il divertimento fa perdere di vista i propri limiti.

Quale salvagente scegliere per il nostro cane?

Ma quale salvagente devo scegliere e in base a cosa?

Semplice, spesso la qualità ha un prezzo, anche se non troppo alto, ma diffidate di galleggianti troppo economici (spesso durano meno di una stagione).

Attrezzature per il cane in acqua

Noi ad oggi ci siamo trovati bene e consigliamo sempre i galleggianti della EzyDog, ne esistono di tutte le taglie dalla XXS per i chihuahua alla XL per i terranova, il rapporto qualità prezzo è ottimo e la durata senza eguali. 

Per la scelta bisogna fare riferimento alle misure indicate su qualsiasi listino.

Caratteristiche di un buon galleggiante

Un buon galleggiante deve avere una fascia che cinga il torace ed una che avvolga la vita, in questo modo l’assetto del cane sarà sempre bilanciato.

Neoprene?

Ultimamente ho sentito spesso parlare delle mute in neoprene per cani, per ciò che mi riguarda, a parte un aiuto alla diminuzione di scambio di calore corporeo, non ne ho rilevato ulteriori benefici, infatti come per le mute umane shorty (corte) l’aiuto al galleggiamento è minimo.

Giochi galleggianti per cani

Attrezzature per il cane in acqua

Per un buon divertimento in acqua non possono mancare dei buoni giochi galleggianti, anche se non sono essenziali, anzi…

una bella nuotata in coppia è sempre il gioco più bello a nostro parere.

Nel caso invece il nostro amico preferisse i giochi, in commercio ne troverete una infinità.

Attenzione a non fare bere il cane

Ci sono diverse insidie a cui prestare attenzione come punture di insetti, meduse, avvelenamento da sodio nel caso in cui il cane beva tanta acqua salata…inutile fare allarmismi esagerati, il cane nuota con noi da migliaia di anni…facciamo attenzione e informiamoci...scaricate questo pdf sulle intossicazioni del cane e soluzioni fatto dal Ministero della Salute.

Evitiamo paranoie esagerate e godiamoci il nostro cane prestando tutte le attenzioni dovute e osservandolo

Tornando ai giochi galleggianti per il cane

L’unico consiglio che mi sento di darvi è di scegliere giochi dalle dimensioni giuste, in questo modo non rischierete che ad ogni presa o nuotata con il gioco in bocca, il cane ingerisca acqua in enormi quantità.

Attenzione ai “riportelli” ad anello rigidi

Sui giochi, a parte le dimensioni, mi sento di sottolineare solo un particolare: in commercio esistono dei “riportelli” ad anello rigidi, su questi vi esorto a prestare particolare attenzione, poiché pur essendo fatti per l’acqua nascondono un grosso inconveniente.

Fluidog la rubrica dei cani in acqua ed delle piscine per cani
La rubrica dedicata al cane e l’acqua su Dogsportal.it

Se dopo aver preso il gioco, questo rimanesse per buona parte sott’acqua, potrebbe esserci il rischio che una delle zampe anteriori finisca incastrata nell’anello, a quel punto lo stesso movimento della zampa porterebbe in immersione la testa del cane che verrebbe preso dal panico.

Dopo tutto queste avvertenze, ricordatevi che il vostro cane ama stare con voi, divertitevi con naturalezza, state insieme in acqua, correte…osservatelo…lui sarà felice anche così.


Dogsportal.it

Dogsportal.it è un blog cinofilo nato nel 2017. Ogni articolo è frutto della passione e del lavoro della redazione che cura ogni aspetto quotidianamente. Su Dogsportal.it non troverete mai annunci di Google e fastidiosi banner di terze parti. Ci impegniamo ogni giorno a raccontare del bellissimo rapporto tra noi e il cane. A modo nostro. Se vuoi puoi sostenerci con una piccola donazione, ci aiuterai a coprire i costi del portale e ad essere sempre INDIPENDENTI.

€2,00


Manuel Carandente Sicco

Nel 2004 inizio il mio percorso con Cecio Labrador per diventare bagnino a quattro zampe, da quel momento la mia passione per il mondo cinofilo ed acquatico esplode, mi porta a venire riconosciuto come istruttore di salvataggio nautico cinofilo, Enci, CSEN e UISP. Questa passione viene trasferita, dall'operatività, alla vita di tutti i giorni, per far scoprire ai binomi i mille benefici che l'elemento acqua può portare ai nostri compagni di vita e le attività sportive che possono essere praticate. Ad oggi collaboro e sono presidente della Dog's Sporting Academy asd la prima piscina cinofila di Brescia.

Manuel Carandente Sicco
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: