Due soggetti di specie diverse un unico essere a sei zampe. 7 Elementi per diventarlo.

Elementi di un programma di allenamento

Continuo a pensare che fare un’attività con il proprio cane non sia l’andare in gara ma uno stile di vita.

Mi spiego: la preparazione per una competizione ha certo una finalità agonistica che si realizza quando si varca il cancelletto per entrare in gara, ma la preparazione, indipendentemente dalla gara in sé, rappresenta uno stile di vita, tra noi e il nostro cane, che richiede impegno, dedizione e sacrificio.

E questo stile di vita è la vera prova da superare: è la metamorfosi che trasforma due soggetti di specie diverse in un unico essere a sei zampe. Ecco sette elementi, secondo me fondamentali, per la costruzione di un buon programma che ci agevoli nel raggiungimento degli obiettivi:

  1. Costruzione della relazione, ossia l’insieme di tutte quelle azioni volte a creare un legame affettivo e di collaborazione tra noi e il nostro cane. Cerchiamo di favorire sempre l’interazione positiva con lui attraverso il contatto fisico, il gioco, gli esercizi, la socializzazione e i momenti di allenamento.
  2. Motivazione ossia il desiderio di fare qualcosa insieme e/o di imparare cose nuove. Lavorando con il premio, si fa in modo che il cane faccia le cose con noi perché vuole con tutte le sue forze quello che abbiamo da offrirgli. Questo non significa che il cane vuole lavorare con noi perché vede una pallina: il lavoro basato sul premio ha come obiettivo che il cane lavori con noi sperando, con il suo comportamento, di ottenere qualcosa che non vede ma desidera.
  3. Insegnamento. Dobbiamo scegliere l’ambiente giusto per il nostro cane. Questi deve essere motivato e ingaggiato. Dobbiamo “catturare” i comportamenti giusti, fissarli e premiarli. Luring e shaping ci aiutano nella costruzione del comportamento che possiamo costruire in backchaining (ossia dalla fine all’inizio) o seguendo l’ordine dell’esercizio. Dobbiamo infine fare la prova del nove e vedere se il comportamento sia stato acquisito, andando, in questo caso, a correggere gli errori.
  4. Struttura didattica. Questa è necessaria al fine di non procedere a caso o per tentativi. Va chiaramente adattata ad ogni singolo individuo, ma senza una linea guida ben definita si agisce solo a caso.
  5. Sequenze ossia capire l’ordine in cui insegnare gli esercizi, quando metterli insieme, quando metterli alla prova ed infine quando aumentare le distrazioni.
  6. Verifica ossia mettere alla prova il comportamento, far generalizzare il cane lavorando in ambienti diversi, creare degli scenari che riproducano la prova di gara.
  7. Mantenimento. Dopo aver costruito tutto questo, dobbiamo farlo durare. Per questo ci aiuta ancora una volta la relazione, il programma di allenamento e la costruzione di una buona motivazione.

Leggi anche:

Cinofilia Dogmorning 

Mi dia un eTTogramma di c….

Davide Cardia 0

Secondo appuntamento con alcuni fondamentali concetti utilizzati nel gergo cinofilo, spiegati a chi cinofio non è… Piccolo Glossario Cinofilo.

Cinofilia Dogmorning 

Piccolo Glossario Cinofilo

Davide Cardia 0

Per capire un cinofilo quando ti parla

Cinofilia Dogmorning 

L’utilità degli esercizi “inutili” e la gratificazione sociale.

Dogsportal Redazione 0

Parliamo di tutte quelle azioni completamente inutili che spesso si insegnano al cane e che talvolta vengono derise da esperti del settore.

Cinofilia ENCI 

Pedigree questo sconosciuto. Chiariamolo, senza pedigree non c’è razza!

Pamela Giuttari 0

Il discorso pedigree ormai viene definito da tanti come un “argomento trito e ritrito” ma evidentemente non lo è ancora abbastanza se nel 2018 c’è ancora chi compra “cani di razza” senza pedigree!

Cinofilia Dogmorning 

I sette pilastri della socializzazione

Davide Cardia 0

Una linea guida, per far vivere al cucciolo solo esperienze positive.

Cinofilia Dogmorning 

IL CANE REATTIVO: LA TRILOGIA.

Dogsportal Redazione 0

Con questo articolo Patrick Gourdain conclude la trilogia sul cane reattivo.

Davide Cardia

addestratore ENCI Sezione 1° Dog Trainer Professional riconosciuto FCC Direttore Tecnico del centro cinofilo Gruppo Cinofilo Debù Docente in diversi stage con argomenti legati alla cinofilia e alla sua diffusione Docente corsi di formazione ENCI per addestratori sezione 1 Ospite in radio e trasmissioni televisive regionali Preparatore/Conduttore IPO e Mondioring Autore del libro “Addestramento con il premio” edizioni De Vecchi Curatore del libro “Io e il mio Bullgod” edizioni De Vecchi

Cosa ne pensi?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: