Vi racconto la mia vita con un Leonberger

Buongiorno, sono Serena Pavese, ho letto su un post di Buonsenso Cinofilo la richiesta di Rocco Voto in merito all’essere appassionati ad una razza in particolare.

Leonberger cucciolo
la mia vita con un Leonberger

Beh, il mio cuore è tatuato a fuoco con il Leonberger.

Questo amore nasce nel 2011 all’età di 19 anni quando ebbi il colpo di fulmine.

Da allora, ho cercato di documentarmi il più possibile per imparare ed essere in grado di gestire un cane di tale mole ed ecco che nel 2014 arriva il mio primo spicchio di cuore.

la mia vita con un Leonberger

Con lui pratico gli sport cinofili più assurdi: facciamo il cae1, avviamento pista, mantrailing, agility, arrivo al brevetto di primo livello in ricerca superficie e macerie in protezione civile.

Nel 2017 arriva Jill, femmina Leonberger di una linea di sangue super particolare, mezza russa e mezza svedese.

Con lei porto avanti il lavoro di ricerca in protezione civile.

la mia vita con un Leonberger

Poi però Rhodry si ammala. Muore nel 2019 per un orribile tumore che gli deforma la bocca.. e io cado in pezzi. 

Perché? Perché a noi? Perché a lui? 


Mi sono sentita mangiare da una rabbia profonda nei confronti di tutto un sistema allevatoriale menefreghista, che è venuto a galla quando ho chiesto spiegazioni. Un cane di 4 anni non muore di tumore per semplice sfiga, forse c’è qualcosa di più dietro.

Qualcosa che qualcuno non dice.

Allora ho scavato dentro ogni linea di sangue presente in Europa e ho scelto in Lettonia un mio nuovo cucciolo, che è poi arrivato in aprile 2020.

E con lui facciamo morso sportivo, sport acquatici e mantrailing.

A dicembre 2020, la mia prima cucciolata!

Tra Jill e un maschio Italo tedesco con brevetto di salvataggio in acqua, un orgoglio per i miei occhi! Cani con doti eccezionali, vanno però in mano a persone a cui non interessa il lavoro con i cani.

Mi scontro ahimè col “mercato”.

Il Leonberger è percepito come cane da divano, nessuno prende un Leonberger per cimentarsi in qualche attività cinofila…


Oggi, esattamente dopo 10 anni, sono ancora innamorata persa, della mia razza, come il primo giorno.Tantissimi studi sulle linee di sangue per avere con me le linee più longeve, sane, esenti da tare, ma soprattutto grandi lavoratori!Il Leonberger è un cane eccezionale, dotato di vivace temperamento nonostante la mole, di forte tempra e sufficiente docilità.

Un cane solido, che non si spaventa davanti a nulla, in grado e con la voglia davvero di fare qualsiasi cosa se ha un rapporto stretto col proprietario! 

Un cane sereno in mezzo alle persone, ma con un senso di attaccamento alla famiglia ineguagliabile, che lo porta ad essere protettivo in caso di bisogno.Cosa si può volere di più?

la mia vita con un Leonberger
la mia vita con un Leonberger


Ho collezionato libri sulla razza, partendo dallo stud-book scritto ad inizi ‘900 in tedesco (quasi intraducibile) e manuali che arrivano da ogni parte del mondo, per trovare quel piccolo dettaglio di storia che ancora non conosco:

La vera storia sulla nascita del Leo è una nebulosa.

Quella ufficialmente descritta è forse una farsa, perché ci sono pitture raffiguranti Leonberger datate molto prima della sua presunta nascita nel 1800.

Ma questa è un’altra storia. 

RACCONTACI LA TUA PASSIONE CINOFILA. SCRIVI IN REDAZIONE INFO@DOGSPORTAL.IT

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: