Freestyle: l’agility degli sport acquatici cinofili

Feestyle in acqua con il cane?

Il freestyle in acqua nasce in Italia

Continuiamo il nostro viaggio tra gli sport acquatici cinofili

Questa disciplina nasce con l’intento di ampliare sempre di più le possibilità di lavorare e divertirsi in acqua, il Freestyle è una disciplina Nostrana, nata in Italia negli ultimi anni e che sta ottenendo un discreto successo nel mondo cinofilo.

Il commento più quotato da chi vede per la prima volta questa disciplina…

bellissimo, l’agility si può praticare anche in acqua

Prende spunto dall’ Agility

Come per l’agility nato sullo spunto delle gare equestri, il Freestyle nasce prendendo spunto dall’agility.

Come si pratica il freestyle?

In questa disciplina il binomio dovrà effettuare un percorso in acqua, composto da ostacoli e virate, da un numero minimo di 10 ad un massimo di 18, senza commettere errori e nel minor tempo possibile.

Il canale telegram di Dogsportal.it

Ostacoli e virate in acqua

Il giudice sceglierà il percorso e la distanza degli ostacoli, la tipologia di ostacoli e la loro disposizione determinerà il grado di difficoltà del percorso.

Il binomio che commette un errore durante lo svolgimento di un esercizio deve ripetere quest’ultimo fino all’esecuzione corretta prima di poter passare all’esercizio successivo.

ll conduttore cosa fa?

Il conduttore dovrà seguire il cane durante tutto il percorso dandogli dei comandi.

In pratica gli ostacoli dell’agility (almeno alcuni) sono stati traslati in acqua.

Il percorso del freestyle

Durante il percorso dovremo affrontare: porte (composte da due boe), tunnel (galleggianti sulla superficie dell’acqua), slalom, gomme e boe. Queste ultime in base ai colori e ai cartelli indicati ci diranno che tipo di virate effettuare con il nostro cane: giro 180°, giro 360°, twist e shark (giro intorno al proprietario).

Armonia e fiducia: serve il binomio

Il Freestyle implica fiducia ed armonia tra il cane ed il suo conduttore ciò porterà ad un’intesa perfetta tra i due.

E’ dunque necessario che i partecipanti posseggano gli elementi di base d’educazione cinofila e obbedienza.

Attrezzature e strutture

Come per tutti gli sport cinofili anche in questo sono richiesti per la pratica e le gare delle dimensioni minime delle strutture, in questo caso la piscina dovrà avere le seguenti dimensioni minime, 9 metri in lunghezza, 3 metri in larghezza, 1 metro altezza minima.

Quali cani possono partecipare?

Le attività sono aperte a tutte le razze, sia a livello amatoriale che a livello agonistico, per entrambe il cane deve avere un’età minima di 12 mesi e deve essere in possesso di un certificato di buona salute.

Ricordiamo che il nuoto è un toccasana per i nostri cani, quindi facciamoli divertire!

Fluidog
La rubrica dedicata al cane e l’acqua su Dogsportal.it

Dove praticare questa attività, come per lo splashdog, i centri cinofili provvisti di piscina continuano ad aumentare sul territorio nazionale, quindi vi invito a cercare quello più vicino a voi!!! 

Marketing su Dogsportal.it
Dog waterpark su dogsportal.it
Dogsportal Redazione

Dogsportal Redazione

Il portale italiano su cani, sport & società. info@dogsportal.it

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: